F1 | Bottas sul rinnovo: “Sono molto contento”

"Ora posso concentrarmi sul mio lavoro e concludere l'anno nel modo migliore"

F1 | Bottas sul rinnovo: “Sono molto contento”

Fresco di rinnovo con la Mercedes anche per la prossima stagione, Valtteri Bottas era presente alla press conference del Gran Premio del Belgio. Il pilota finlandese si è detto soddisfatto di poter correre ancora per la scuderia tedesca ma ha ammesso che, nel caso in cui il rinnovo non fosse andato a buon fine, vi erano altre opzioni valide a disposizione, anche se ha preferito non comunicare da quali team sono arrivate le offerte.

“E’ sempre una bella notizia quando hai una conferma per l’anno successivo, sicuramente è quello che volevo perché il team sarà forte per il resto della stagione ma anche per l’anno prossimo. Sono molto contento di essere riuscito a finalizzare il tutto, è stata una lunga attesa ma sono molto contento”.

Guardando al weekend, dopo la vittoria dello scorso anno, la Ferrari potrebbe riscattarsi dopo una prima parte di stagione deludente, ma la Mercedes dovrà stare attenta anche alla Red Bull:

“Credo che la Ferrari potrà essere molto forte qui, considerate le loro prestazioni in rettilineo. Anche la Red Bull sta migliorando in tutti i circuiti, non sarà un weekend semplice per noi. Dobbiamo stare allerta, non stiamo sicuramente fermi, portiamo dei nuovi pezzi, un motore aggiornato e sarà interessante vedere come lavorerà la macchina”.

Come accennato prima, l’attesa per il rinnovo è stata lunga, al punto che molti ipotizzavano una sostituzione con Esteban Ocon:

“Onestamente, si sa che quando non hai ancora firmato tutto può accadere. La decisione spetta al team, non al pilota. Ci sono molti fattori che la squadra deve esaminare, che possono fare la differenza tra una scelta e l’altra. Avevo pensato ad altre opzioni perché in questo sport non vuoi mai essere lasciato fuori. Ora posso concentrarmi a pieno sul mio lavoro e concludere l’anno nel modo migliore”.

 

 

F1 | Bottas sul rinnovo: “Sono molto contento”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati