F1 | Berger: “Vettel non può contare su Leclerc”

"Se perdi i tuoi istinti, allora non hai più la pretesa di diventare campione del mondo"

F1 | Berger: “Vettel non può contare su Leclerc”

Secondo Gerhard Berger, il ruolo di numero 1 alla Ferrari, dopo le vittorie di Spa e Monza è indubbiamente passato a Charles Leclerc. Nelle qualifiche di Monza, il 21enne si era rifiutato di obbedire al team order per dare la scia a Sebastian Vettel.

“Lo dico molto chiaramente: non esiste un gioco di squadra a questo livello in Formula 1, ha dichiarato l’austriaco a Kolner Express.

“Non so se abbia ingannato Vettel, ma per molto tempo è stato chiaro che Leclerc ha un istinto killer assoluto. Vettel non potrà mai contare su di lui. Non direi che è ingenuo ma è troppo in buona fede e si sa che la buona fede ha poco spazio in uno sport di così alto livello”.

Dopo aver vinto quattro titoli mondiali, sembra che Vettel abbia perso “l’istinto killer”:

“È abbastanza semplice -ha continuato Berger- se perdi i tuoi istinti, allora non hai più la pretesa di diventare campione del mondo. Quindi devi ritrovarli”. 

Un altro fattore potrebbe essere il potere politico di Leclerc, visto che il suo manager che è Nicolas Todt, figlio del presidente della FIA Jean Todt; tuttavia, l’ex pilota crede che non sia rilevante:

“Non credo che sia importante. Se Vettel fa un errore o Leclerc non obbedisce agli accordi sulle scie, non possono occuparsene né il presidente della FIA, né un manager.

Infine, secondo Berger, gli steward a Monza hanno commesso un errore a non giudicare la manovra di Leclerc:

La questione della buona volontà della Ferrari a Monza non può essere trascurata. Certi signori probabilmente hanno chiuso gli occhi”.

F1 | Berger: “Vettel non può contare su Leclerc”
3.5 (70%) 2 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati