F1 | Villeneuve torna all’attacco: “Ricciardo è infantile”

"La verità fa male", ha commentato il canadese

F1 | Villeneuve torna all’attacco: “Ricciardo è infantile”

Dopo lo scontro verbale a distanza durante il Gran Premio di Monaco, con Jacques Villeneuve che ha criticato aspramente Daniel Ricciardo per la mancanza di risultati, il pilota australiano ha risposto in modo piccato, nel suo stile. Ovviamente non riporteremo parola per parola (dati i termini) ma il tutto si può riassumere con: “Dice sempre cavolate, forse ha sbattuto la testa troppe volte, non so se gioca ad hockey”.

Ovviamente Villeneuve non è rimasto ad ascoltare ed ai microfoni di Crypto Sports Betting, ha commentato:

“Ricciardo è estremamente protetto dalla sua squadra, dai media e dai fan sui social media. Alla fine, i risultati non ci sono stati. Era davvero bravo alla Red Bull e da quando l’ha lasciata, è stato molto difficile e il suo ritorno non è stato eclatante. Ha fatto una buona qualifica in Canada e poi una buona gara segnata dalla falsa partenza in cui ha ricevuto una penalità e alla fine ha ottenuto punti perché i piloti davanti a lui hanno sbagliato. Ovviamente l’ho innervosito perché questo lo ha fatto andare più veloce e anche Christian Horner ha pensato che gli ha dato un po’ di spinta e forse ne aveva bisogno. Almeno ha ottenuto un sacco di chilometri mediatici da questo! Quello che trovo incredibile è la reazione che alcuni di questi piloti hanno al giorno d’oggi nei media. È completamente poco professionale e non ha nulla a che fare con l’attività e può essere personalmente offensivo, il che è sorprendente. Non riesco a immaginare Daniel che dice una cosa del genere ad altri media, quindi è strano. Se dice che qualcuno ha battuto la testa giocando a hockey su ghiaccio, quanto è costruttivo e professionale? È molto infantile e persone come Daniel sono dei modelli e pensano che sia il modo giusto di agire. Bisogna stare attenti a questo. Devi avere la pelle dura, in F1 verrai criticato e dovrai accettarlo. Non dire qualcosa di infantile e offensivo. Non ho idea del perché Daniel Ricciardo sia così protetto, ma ha un’aura enorme intorno. Buon per lui ma non è stato all’altezza delle aspettative e non è costante, quindi sa di non essere all’altezza e di non aver avuto risultati abbastanza buoni. È così semplice. Non c’è niente di sbagliato nel dirlo. La verità fa male”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati