Wolff: “I punti persi potrebbero compromettere il 2017”

Il capo Mercedes teme il vantaggio di chi ha iniziato a sviluppare prima il nuovo progetto

Wolff: “I punti persi potrebbero compromettere il 2017”

Le varie “disavventure” che hanno visto protagonista finora la capolista Mercedes tra incidenti in famiglia e affidabilità traballante hanno preoccupato il boss Toto Wolff. Non tanto per il prosieguo, quanto per il 2017.

“Abbiamo lasciato per strada almeno un’ottantina di punti utili ma forse per la spettacolarità del campionato sarebbe stato noioso altrimenti!” – ha provato a scherzare l’ex driver austriaco.

“In realtà questa situazione ci ha portato a doverci chiedere in continuazione come indirizzare le risorse, quindi come dividere l’impegno tra la stagione in corso e la prossima” – ha sottolineato a F1i.com.

“So che diverse squadre sono già passate al progetto nuovo, addirittura qualcuno si è convertito a febbraio non appena partiti i test invernali, di conseguenza è ovvio che si troveranno avvantaggiati. In casi del genere anche essere due, tre, quattro settimane indietro potrebbe fare la differenza” – ha ribadito il dirigente di Vienna.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. ale7485

    20 Luglio 2016 at 21:25

    bla bla bla
    Col vantaggio tecnico sulla PU che si ritrovano avranno ancora quanlche decimo dalla loro!
    L’unica cosa che potrebbe metterli in difficoltà è che sbaglino vistosamente telaio e aerodinamica, ma le differenze con le attuali monoposto rientrano più in una evoluzione che rivoluzione…a parer mio!
    Lieto di sbagliarmi eventualmente

  2. bosco

    21 Luglio 2016 at 02:24

    Semplicemente mette le mani avanti per arrivare a dire ( come è in realtà) che certe scuderie sono venute a conoscenza moolto prima di altre del regolamento del 2017…. È normale che sia così, finché c’è ecclestone al comando sarà sempre fatta così la F1 cioè fatta di cicli VOLUTI D MR E a vantaggio o sfavore di chi gli pare a lui (o a chi munge di più)

    • Jess

      21 Luglio 2016 at 19:22

      Esatto. La Mercedes era a conoscenza dell’attuale regolamento prima degli altri, da li l’attuale vantaggio tecnico, reso irraggiungibile dall’impossibilità di sviluppare realmente i motori e le vetture. Resto curioso di capire chi avrà, per il 2017, l’onore di avere questo vantaggio: Ferrari? Non vince da un po’, se non porta a casa un mondiale nei prossimi anni l’audience cala. Mclaren? I giappo hanno investito molto. Redbull e Mercedes saranno comunque forti, se Ecclestone ha giostrato bene la cosa potrebbe concedere a Ferrari e Mclaren il vantaggio di avere il regolamento in anticipo, creando così’ il campionato perfetto, con 4 team potenzialmente vincenti.

  3. felicinoss

    21 Luglio 2016 at 08:21

    …ma, xpiacere Toto stai zitto sui punti lasciati x strada …la Ferrari ne ha lasciato una valanga!

  4. Radioattivo

    21 Luglio 2016 at 09:35

    Wolff è sempre un politico abile. Da come sono messi hanno i prossimi 5 anni assicurati. Pensate davvero che siano così cretini da non avere già sviluppato completamente la vettura 2017 ? Deve far vedere sempre grandi difficoltà, altrimenti ecclestone potrebbe “inventarsi” qualcosa e penalizzarli.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati