Toro Rosso STR9: svelata la nuova F1 del team di Faenza

Spinta dal V6 turbo Renault

La Scuderia Toro Rosso ha svelato a Jerez la nuova Toro Rosso STR9, spinta dal motore V6 turbo Renault da 1.6 litri. La vettura del team di Faenza, si presenta con un muso basso come stabilito dal nuovo regolamento tecnico della Formula 1 con una vistosa protuberanza nella parte finale.

Più massicce rispetto al passato le fiancate, anche per effetto dei più severi crash test.

La vettura sarà affidata ai piloti Jean-Eric Vergne e Daniil Kvjat, quest’ultimo al debutto in F1.

La nuova Toro Rosso STR9 è stata progettata da James Key. “La stagione 2014 sarà molto interessante sotto molti punti di vista” ha dichiarato il team boss Franz Tost. “E’ un anno di nuove strategie e nozioni. Abbiamo dovuto disegnare un nuovo muso, nuove fiancate e nuove li, come mai prima siamo partiti molto presto con il progetto. Le fiancate sono più grandi rispetto al passato per fare posto ai radiatori. Il team ha fatto un ottimo lavoro per posizionarli senza perdere in prestazione aerodinamica. Il team è stato in fabbrica fino alle 2 di notte per rifinire la STR9 e completarla ma ci siamo riusciti”.

Foto ad alta risoluzione della Toro Rosso STR9.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

17 commenti
  1. Iceman Red Bull

    27 Gennaio 2014 at 18:10

    se provate a mettere il dito sul becco da pellicano esce fuori una vettura normale

    vorrei capire a cosa serve tutto questo, di sicuro non farà bene alla sicurezza, anzi i piloti dovranno prestare più attenzione in fase di sorpasso quando escono dalla scia
    la FIA non azzecca una, che razza di incompetenti ci lavora dentro, non c’è un singolo cervello al di fuori della FIA che applaude queste scelte

    in bocca al lupo alla scuderia Toro Rosso per la stagione ed ai ragazzi, in particolare a Kvyat che reputo il miglior talento passato per il RBJT dopo Vettel

    • A75X tifoso Williams

      A75X tifoso Williams

      27 Gennaio 2014 at 18:31

      Le tue parole come vangelo….. quoto a pieno

    • Pici

      27 Gennaio 2014 at 19:01

      Non solo ne esce una vettura normale, ma anche bellissima! Che tristezza.
      Dopo un tamponamento, forse, potremo vederla nella versione buona 🙂

    • Kimi_FS

      27 Gennaio 2014 at 19:44

      Da quel che leggo tutti quelli che commentano sono esperti di aerodinamica e ingegneri affermati.
      Io mi farei un bel ripassino del regolamento che dice espressamente che i musi devono avere una certa altezza da terra, non c’è scritto da nessuna parte che bisogna avere questa protuberanza.
      Gli aerodinamici utilizzano questo musi a delfino in modo tale che la parte terminale sia più stretta e l’aria riesca a passare sotto la vettura.
      Se la si “chiude” con dei musi stile 2005, 2006 l’aria non alimenterà il fondo

      • Iceman Red Bull

        27 Gennaio 2014 at 22:07

        lo so che i team hanno cercato di restringere i musi per continuare a far convogliare l’aria, altri team ferrari in primis hanno adottato questa soluzione da te specificata

        il mio riferimento era alla FIA, che si impegna per la sicurezza, ha messo insieme questa regola dei musi ribassati e poi permette questi becchi da pappagallo che non sono sicuramente una trovata per la sicurezza

    • pippo

      27 Gennaio 2014 at 19:48

      Siamo tutti scioccati da queste porcherie di vetture imposte dalla Fia e ancora il bello deve venire con i motori.

    • Dany_M

      27 Gennaio 2014 at 20:10

      Invece per quanto mi riguarda questo progetto non è per nulla banale.
      In particolare la parte posteriore è di una complessità senza pari paragonata alle altre monoposto appena presentate. Tralasciando la pulizia aerodinamica della zona coca cola, punto a favore dei motori Renault che ingombrano pochissimo, ciò che mi ha lasciato a bocca aperta è l’ala posteriore direttamente unita al fondo scocca e che non necessita dei piloni centrali per garantire la necessaria rigidità!
      Si preventivava che senza il supporto inferiore gli alettoni sarebbero stati fissati con i piloni centrali(come tutti gli altri hanno fatto), ma la TR non ne ha bisogno e ha un ala che fa pezzo unico col profilo estrattore!
      si sono pure permessi di aggiungere un elemento portante che racchiude lo scarico centrale!
      Quindi direi che da quello che si può vedere è sicuramente una monoposto interessante. Penso sarà un antipasto della nuova RedBull, perchè Newey sicuramente avrà qualche asso nella manica

  2. AlbertoWITA

    27 Gennaio 2014 at 18:50

    Secondo me la Toro rosso e la sauber hanno lo stesso muso.
    La sauber ha messo solo due foto laterali per timore che qualcuno le consigliasse come sponsor la Durex come sta succedendo alla TR.

  3. Pici

    27 Gennaio 2014 at 19:02

    Col muso danneggiato poi potrebbe funzionare meglio anche aerodinamicamente. Chissà se

  4. F.Alonso

    27 Gennaio 2014 at 19:28

    direi che a questo punto è la “Rocco Siffredi” del gruppo hahaha..

  5. mingo57

    27 Gennaio 2014 at 19:46

    In pratica è il muso dello scorso anno con in più la proboscide. La trovo geniale e preoccupante rispetto al muso della rossa.

  6. panis96

    27 Gennaio 2014 at 21:09

    Più o meno sono tutte le macchine dell’anno scorso con l’aggiunta del pene o dell’aspirapolvere.L’aria sotto il muso è ancora tantissima,direi all’80% come prima e la forma a coca cola è sempre lì se non addirittura migliorata con gli ingombri minori della Power-unit.Nessuna vera rivoluzione aerodinamica.Non credo ci abbiano messo tanto in galleria per ritrovare più o meno lo stesso carico.

  7. panis96

    27 Gennaio 2014 at 21:14

    Tante chiacchere sullo stravolgimento delle nuove regole e in pratica forse utilizzano gli stessi telai dell’anno scorso con qualche modifica.Adesso vedremo l’affidabilità com’è,ma non credo tanto agli sfracelli.Il Kers è maggiorato,ma la tecnologia è quella degli anni scorsi.Le difficoltà credo saranno sull’elettronica.Niente di irrisolvibile.Forse le uniche sorprese verranno dal consumo.100 Kg sono pochi.Sono piuttosto deluso.Viste le tante chiacchere e premesse.

  8. Lollo.86

    27 Gennaio 2014 at 22:53

    Il muso della toro rosso è molto simile al muso della McLaren del 2012 con l’aggiunta della proboscide.

  9. Augu

    27 Gennaio 2014 at 23:16

    Veramente tante le interpretazioni del muso…aspettando ancora RB e Mercedes…o non conterà nulla o farà la differenza…vedremo.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati