Test F1 Barcellona 2018, Sessione 2 – Giorno 2: Ricciardo davanti a Hamilton al mattino

Terzo tempo per Vettel. Nuovo stop della McLaren

Test F1 Barcellona 2018, Sessione 2 – Giorno 2: Ricciardo davanti a Hamilton al mattino

Niente pausa pranzo al Montmelò quest’oggi, ma a conclusione delle prime ore in pista è Daniel Ricciardo il più veloce, con la mescola hypersoft. Il pilota della Red Bull, grazie al miglior tempo di 1:18.357, si è lasciato alle spalle la Mercedes di Hamilton e la Ferrari di Vettel (al volante al posto di Raikkonen questa mattina), rispettivamente con una e tre mescole di svantaggio. A completare la classifica troviamo Alonso, Sainz, Grosjean, Stroll, Ocon, Hartley e Leclerc. Lo spagnolo della McLaren ha causato l’unico stop prolungato della mattinata, dopo l’uscita di pista a causa di una perdita d’olio. I test proseguiranno fino alle ore 18.00.

Cronaca – Un’altra giornata di pista a Barcellona! Ocon, Grosjean e Hartley inaugurano la mattinata al Montmelò. Al volante della Ferrari ci sarà di nuovo Vettel quest’oggi: Raikkonen è indisposto per problemi di stomaco. Il primo a fermare il cronometro dopo una decina di minuti dal via è Carlos Sainz, che gira in 1:30.896 con le soft. Alle sue spalle Hamilton, con gomme non marchiate Pirelli, corrispondenti alla mescola medium. Il britannico si porta in testa ma gli viene cancellato il crono per un taglio in curva 14. Non perde però tempo e replica con un 1:21.015, che lo lascia al comando. Grosjean si porta in seconda posizione, su gomma soft, poi viene scansato da Ricciardo, su medium. Stroll è quinto seguito da Alonso. Con la mescola hypersoft e il tempo di 1:20.320, Alonso passa in testa. Vettel con la gomma soft è secondo a 4 decimi. Sainz con le medium è terzo, seguito da Ricciardo.
Ma ecco che Hamilton vola e plana davanti a tutti con il tempo di 1:19.830, quando è già passata un’ora dal via. Lo seguono Alonso, Sainz, Ricciardo, Vettel, Ocon, Hartley, Grosjean e Stroll. Senza crono ancora solo Leclerc.

Con la gomma soft e il tempo di 1:19.067, Ocon prende la testa del gruppo, ma anche il suo tempo viene annullato per il taglio della curva 14. Così Hamilton torna al comando, in 1:19.404, davanti a Alonso, Ricciardo, Sainz, Vettel, Grosjean, Ocon, Hartley, Leclerc e Stroll. La Mercedes fa segnare 1:18.945, Vettel si porta a sei decimi, secondo. A due ore dal via Hamilton è passato alle medium marchiate, seguito da Vettel, Ricciardo, Alonso, Sainz, Grosjean, Ocon, Hartley, Leclerc e Stroll.

Sventola la bandiera rossa! Alonso finisce fuori in curva sette per una perdita d’olio, che lo costringerà ai box per il resto della mattinata e richiederà la sostituzione del motore da parte dei meccanici della McLaren. Intanto la temperatura dell’asfalto è salita a 31°C e Ricciardo è passato alle ultrasoft, prendendosi la seconda posizione. Con la hypersoft Hamilton è sceso intanto a 1:18.752. A mezzogiorno è sempre davanti, con Ricciardo, Vettel, Alonso, Sainz, Grosjean, Ocon, Hartley, Stroll e Leclerc alle sue spalle. Piccolo testacoda per Hartley e breve bandiera rossa, ma poco dopo la STR13 torna a girare.

Hamilton migliora ancora, e fa segnare 1:18.400. Ma a parità di gomma Ricciardo lo supera e diventa il nuovo leader della mattinata, grazie al tempo di 1:18.357. Alle sue spalle Hamilton, Vettel, Alonso, Sainz, Grosjean, Stroll, Ocon, Hartley e Leclerc.

Test F1 Barcellona 2018, Sessione 2 – Tempi, risultati e giri Giorno 2, mattino

Test F1 Barcellona 2018, Sessione 2 – Giorno 2: Ricciardo davanti a Hamilton al mattino
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati