Sauber, Nasr: “La rottura dell’ala ci ha fatto perdere parecchio tempo”

Ericsson: "Importante analizzare i dati e mettere insieme un buon pacchetto"

Sauber, Nasr: “La rottura dell’ala ci ha fatto perdere parecchio tempo”

Diciottesima e diciannovesima piazza per Marcus Ericsson e Felipe Nasr nelle libere del Gran Premio del Messico, terzultimo appuntamento del mondiale 2016 di Formula Uno. Gli alfieri della Scuderia elvetica hanno svolto diverse prove comparative nel corso del pomeriggio, riuscendo a trovare un buon set-up in previsione della corsa di domenica. Mattinata invece “complicata” per Felipe Nasr, autore di un lungo in curva 11 che gli ha provocato la rottura totale dell’ala anteriore. Un problema non da poco per una Scuderia che non naviga in buone acque dal punto di vista economico, senza considerare l’ingente perdita di tempo prezioso durante le libere 1.

Ecco le parole di Marcus Ericsson: “E’ stata una giornata produttiva. Abbiamo avuto due sessioni di prove senza problemi nel corso delle quali abbiamo provato diversi set-up. L’obiettivo adesso sarà analizzare tutto il materiale che abbiamo raccolto e scegliere la strada a noi più congeniale per il proseguo del fine settimana. In generale ho sofferto la carenza di grip al posteriore, ma penso che quasi tutte le squadre sono andate contro questo problema per il freddo e quindi siam abbastanza tranquilli. La sfida principale sarà tirare fuori il massimo dalla nostro monoposto in queste condizioni climatiche complesse”.

Ecco invece le impressioni di Felipe Nasr: “Purtroppo non è stata una giornata semplice e avuto un paio di problemi. Nelle libere 1 ho rotto l’ala anteriore in curva 11 e questo ha causato parecchi danni, senza contare che ci ha fatto perdere del tempo prezioso in pista. I meccanici hanno svolto un lavoro fantastico e fortunatamente la sessione non è stata buttata. Ho inoltre provato l’Halo e devo dire che non ho avuto problemi per quanto riguarda la visibilità, bisogna solo abituarsi. Al pomeriggio, invece, non sono riuscito a sfruttare al massimo le super soft per via del traffico, ma sulla lunga distanza abbiamo un buon passo. Vedremo”.

Roberto Valenti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Racing Point, accordo concluso con l’Aston Martin

Il 30 marzo gli azionisti dell'Aston Martin hanno completato l'accordo con il consorzio Yew Consorzio Tree facente capo a Lawrence Stroll
Aston Martin prenderà il posto della Racing Point sulla griglia di partenza della Formula Uno a partire dal 2021. La