Rosberg: “Una pole position grazie al lavoro dei miei ingegneri”

"Abbiamo ottenuto il massimo da una grande macchina"

Rosberg: “Una pole position grazie al lavoro dei miei ingegneri”

Nico Rosberg ha detto che il lavoro svolto con i suoi ingegneri è stato cruciale per conquistare la pole per il Gran Premio degli Stati Uniti.

Rosberg era dietro al rivale Lewis Hamilton in ogni sessione di prove libere finora ad Austin, ma era sicuro di poter fare di più, quando contava cioè in qualifica. Il divario di Hamilton nella Q2 era di tre decimi, con Rosberg che durante la sessione ha continuato a migliorare.

“E’ andato tutto molto bene”, ha detto Rosberg. “Insieme con i miei ingegneri abbiamo lavorato al set-up per la qualifica ed il bilanciamento era davvero buono. E’ stata una bella sfida perché dopo il vento di questa mattina e le condizioni molto diverse, con temperature piu’ basse, lo stato della pista è cambiato tutto il tempo e non e’ così facile ottenere il giusto set-up. Alla fine abbiamo ottenuto il massimo, una grande macchina, quindi sono soddisfatto. L’obiettivo successivo è quello di una impressionante gara, che è quello che conta, quindi ho ancora bisogno di concentrarmi completamente su domani e cercare di portarla a casa”.

“Abbiamo avuto qualche problema in generale sulle vetture questo fine settimana, su entrambi le macchine, e cercheremo di risolverli per domani, non sono preoccupato. Sono fiducioso ed ho intenzione di concentrarmi su quello che posso controllare, la mia guida. E’sempre frustrante avere problemi, ma bisogna accettarli e concentrarsi sulle cose che posso avere un impatto su di essi. Questo è quello che ho cercato di fare oggi e ha funzionato bene.”

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

1 commento
  1. Dariok

    1 Novembre 2014 at 22:21

    Nico guadagna la pole e ringrazia la squadra
    Hamilton arriva secondo e dà la colpa ai freni
    noblesse oblige

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati