Rosberg: “Non importa come saranno le regole, la Red Bull rimarrà comunque forte”

Rosberg: “Non importa come saranno le regole, la Red Bull rimarrà comunque forte”

Secondo Nico Rosberg, la Red Bull continuerà ad essere il team da battere nel 2012.

“Non importa come saranno le regole, la Red Bull rimarrà comunque forte. Hanno l’esperienza, la conoscenza, le struttura e tutto quel che serve per rimanere i migliori” ha aggiunto.

Anche se, la Mercedes si sta dirigendo verso la stessa direzione presa dal team campione del mondo, secondo Rosberg, coordinati dal team boss Ross Brawn.

“Sa di cosa abbiamo bisogno per essere i migliori. Abbiamo molta gente competente, che però non era ancora cresciuta bene e nel modo giusto, e non tutti avevano il ruolo giusto”.

“Abbiamo tre nuovi tecnici di alto livello, Bob Bell, Geoff WIllis ed Aldo Costa, ed io credo molto in Ross. Puoi sentire la sua ambizione”.

Alessandra Leoni

Rosberg: “Non importa come saranno le regole, la Red Bull rimarrà comunque forte”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

15 commenti
  1. MMS

    13 gennaio 2012 at 11:02

    Attenzione alla mercedes quest’anno…con i nuovi tecnici possono dire davvero la loro nella lotta al mondiale…anche se vedo la Red Bull ancora superiore alla concorrenza…

  2. Beppe (tifoso RedBull)

    13 gennaio 2012 at 11:31

    Non capisco come si possa già dare favorita la Redbull ancor prima di mettere le ruote in pista.
    D’accordo viene da due anni trionfali ma gli altri team non stanno certamente a guardare.
    Anche la Williams Reanult era campione del mondo nel 1997 e disputò un’annata disastrosa nel 98?.

    Nulla è scontato e le carte si rimescolano in fretta soprattutto ad inizio stagione.

    Beppe

    • Pippo

      13 gennaio 2012 at 11:41

      Perchè nel 98 si ritirò la Renault ufficiale.

      • Jack

        13 gennaio 2012 at 15:12

        No, perche’ nel 98 la McLaren, progettata da Newey, alla prima gara ha doppiato tutti! Renault ufficiale o no quella macchina era imbattibile, oltre che guidata da un grandissimo pilota

      • Franz Iacobelli

        19 gennaio 2012 at 12:22

        Vero, però dal canto suo la Ferrari F300, dopo un brutto inizio diventò la prima rivale della MP4/13 e avrebbe pure potuto vincere, la Williams-Mecachrome FW20 invece faceva letteralmente pena, e sicuramente non era colpa di due piloti che un anno prima appena erano regolarmente nelle prime file!

    • MMS

      13 gennaio 2012 at 11:59

      La Red Bull è la favorita d’obbligo perchè le regole rispetto l’anno scorso non sono cambiate molto, e perchè attualmente ha i migliori tecnici in circolazione…

      • Pollix

        13 gennaio 2012 at 14:10

        infatti….il piccolo dettaglio degli scarichi bassi su cui si e’ basato tutto il progetto delle ultime RB….e’ poco?

        Credo sia l’unica amacchina del lotto ceh dovrà ricominciare da capo.

    • Stefano

      13 gennaio 2012 at 13:29

      L’attuale regolamento è stato scritto sull’assurdo principio del Balance of Performance, lo scopo era congelare il livello di competitività del 2008, il risultato è stato regalare alla Red Bull un vantaggio tecnico che difficilmente con il blocco dei test e i motori congelati sarà recuperabile. Solo per degli errori Red Bull gli altri potranno fare qualcosa.

      Ciao,Stefano.

  3. Graziano

    13 gennaio 2012 at 12:22

    io non chiedo che la Red Bull faccia una stagione disastrosa, ma spero che il gap, almeno tra i top team, sia un pò più livellato nella nuova stagione…

  4. schumi vincera ancora

    13 gennaio 2012 at 15:39

    ricordate il 2004? tutte le i cicli terminano come la red bull dovrà finire o come minimo sudare 10000 camicie

  5. Pippo

    13 gennaio 2012 at 16:27

    Queste regole del 2012 non termineranno il ciclo vincente della RB purtroppo….

  6. Marco

    13 gennaio 2012 at 16:44

    Credo che la Red Bull abbia i favori dei pronostici, un pò tutti i piloti da Alonso e Hamilton a Button mi sono sembrati molto realisti e vedono la Red Bull come favorita.

    Voglio ricordare a tutti che la Red Bull è la miglior macchina da 2 anni, non da 5 come avevano fatto Williams prima e Ferrari poi.

  7. RAVASCLETTO

    13 gennaio 2012 at 17:48

    Però Rosberg mi sembra un pò sottotono e leggo un pò di delusione nelle sue parole….

  8. Ale

    14 gennaio 2012 at 18:45

    o Rosberg vince nel 2012 o toglie il disturbo, perchè non è Schumy che deve dimostrare di saper fare ancora il giovane con gare come Monza (mmammamamamamamamamamiaaaaaa!) o canada, no?

    nel 2012 non ha centrato un podio e non ha impensierito di certo il Kaiser per una manciata di punti in più, solo questione di puro culo perchè il RE ha avuto sfortuna e ha rischiato come un rookie

  9. Martin

    15 gennaio 2012 at 12:55

    Difficile fare pronostici, ma il cambiamento regolamentare relativo all’abbandono degli scarichi soffiati avvantaggerà “teoricamente” le squadre che non riuscivano ad utilizzarlo come ad esempio la Ferrari.
    Gli scarichi soffiati incrementavano in modo considerevole la deportanza, e quindi il carico aerodinamico, ora bisognerà recuperare altrove.
    Lo scorso anno l’unica gara in cui gli scarichi soffiati non sono stati utilizzati, la Ferrari volava in un circuito sulla carta sfavorevole.
    Le gomme più morbide potrebbero poi creare altre dinamiche da valutare.
    Ci potrebbe essere un livellamento prestazionale, ma credo che la ferrari tornerà a lottare per il mondiale, fermo restando che la redbull sarà ancora una gran macchina. Il muso abbassato poi è un altro elemento che richiederà di rivedere completamente i flussi aerodinamici.
    Sembrano poche modifiche regolamentari, ma in realtà spostano molto il livello prestazionale, e come sempre chi riuscirà ad interpretarle bene, vicnerà il titolo.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati