Red Bull, Horner: “A Singapore potremmo di nuovo brillare”

Il team principal della Red Bull teme il doppio impegno Spa-Monza e aspetta la gara asiatica

Red Bull, Horner: “A Singapore potremmo di nuovo brillare”

Circuito che vai, Red Bull che trovi. Quest’anno va così, con le lattine di Milton Keynes veloci soltanto quando l’aerodinamica conta più del motore. Non è un caso che i risultati migliori siano arrivati a Montecarlo e Budapest, due GP “guidati” e da alto carico. Anche per questo Chris Horner è iper realista, confermando che la squadra si aspetta di soffrire non poco nei prossimi GP di Belgio e Italia, dove i curvoni veloci di SPA e i rettilinei implacabili di Monza sembrano disegnati appositamente per scoraggiare la PU Renault, avara di cavalli.

Viceversa Horner crede che il tracciato di Singapore, un “cittadino” lento con curve strette, potrà esaltare le qualità telaistiche della RB11. La Red Bull aspetta la trasferta asiatica per tornare davanti e stupire magari come accaduto all’Hungaroring.

“Ci godiamo il doppio podio di Budapest e pensiamo già a SPA e Monza  ha dichiarato Horner – Continueremo a lottare e a sviluppare la monoposto. Mai dire mai, magari a Spa piove e potremo dire la nostra. Certo sono due appuntamenti molto impegnativi per noi. Credo che invece una buona occasione per fare bene sarà Singapore. I ragazzi del team stanno lavorando benissimo, migliorando tanto la parte anteriore della monoposto e anche le componenti meccaniche. Ma pare che da questo punto di vista abbiamo recuperato, gli ultimi GP sono stati ottimi dal punto di vista del comportamento del telaio” .

Antonino Rendina

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati