GP Monaco: Rosberg vince davanti alle Red Bull

Vettel secondo, Webber terzo. Hamilton è quarto, solo settimo Alonso

GP Monaco: Rosberg vince davanti alle Red Bull

Nico Rosberg ha vinto il GP Monaco di F1 2013. Il tedesco della Mercedes ha dominato la gara precedendo le Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber. Solo quarto Lewis Hamilton, penalizzato dall’ingresso della safety car per l’incidente di Felipe Massa, andato a sbattere con una dinamica identica a quella del sabato. Quinto Adrian Sutil con la Force India davanti alla McLaren di Jenson Button e alla Ferrari di Fernando Alonso, solo settimo. Ottavo Jean-Eric Vergne con la Toro Rosso davanti a Paul di Resta (Force India) e Kimi Raikkonen, decimo nel finale dopo un contatto con Perez (ritirato).

Cronaca GP Monaco

Al via Rosberg ha mantenuto il comando davanti a Hamilton, Vettel, Webber, Raikkonen e Alonso.

Contatto tra Perez e Button in settima e ottava posizione, entrambi hanno proseguito mentre Maldonado è stato costretto ai box dopo un contatto con la Caterham di Van der Garde, rientrato a sua volta dopo aver perso l’ala anteriore.

Button si è lamentato con il team di un taglio di chicane da parte di Perez nei primi giri. All’ottavo giro Alonso ha perso momentaneamente il contatto con trenino di testa accusando un ritardo di 2″2 da Raikkonen che viaggiava in quinta posizione. Poco dopo Pic è stato costretto al ritiro dal cedimento del motore.

All’11mo giro Button ha superato Perez facendosi minaccioso alle spalle di Alonso. Alle spalle dell’inglese un trenino di vetture con Perez, Sutil, Vergne, Hulkenberg e Bottas.

Dal 17mo giro Alonso ha ripreso a spingere portandosi a 2″6 da Raikkonen al 20mo giro. Il finlandese ha però risposto mantenendo il distacco inalterato nei giri successivi.

Al 26mo giro Webber è stato il primo a fermarsi per la sosta tra i top drivers per montare gomme soft. Poco dopo è toccato a Raikkonen e Massa. Il brasiliano, partito con le supersoft, ha però montato gomme soft.

Al 29mo giro Alonso ha montato gomme soft rientrando in pista proprio alle spalle di Raikkonen in nona posizione.

Al 30mo giro Massa ha replicato il brutto incidente delle libere andando a sbattere violentemente a S.Devote. Al 31mo giro Vettel è rientrato mentre entrava in pista la safety car.

Le due Mercedes sono rientrate in successione poco dopo e Rosberg ha mantenuto il comando davanti a Vettel e Webber mentre Hamilton è sceso in quarta posizione davanti a Raikkonen, Alonso, Button, Perez, Sutil, Vergne.

La gara è ripresa al 39mo giro con Rosberg che ha gestito bene la ripartenza. Hamilton ha provato più volte l’attacco a Webber senza successo.

Al 42mo giro Button ha attaccato Alonso al tornante toccando la sua posteriore sinistra. Nessun danno per entrambi. Poco dopo Perez ha superato Button alle Piscine in settima posizione.

Al 46mo giro la gara è stata interrotta con bandiera rossa dopo un incidente tra Maldonado e Bianchi. La Williams dopo essersi alzata all’anteriore dopo il contatto con la Marussia è finita nelle barriere della curva del Tabaccaio. Maldonado è uscito in buone condizioni ma la direzione gara ha interrotto il GP per permettere ai commissari di ripristinare le barriere di protezione e rimuovere la vettura. I piloti e i meccanici sono tornati in griglia per preparare le vetture in vista della nuova partenza.

La gara è ripartita alle 15.35. Alonso ha subito restituito la sesta posizione a Perez per aver tagliato la chicane in precedenza.

Rosberg ha subito preso un buon margine mentre Hamilton ha tentato un attacco a Webber senza successo così come Alonso su Perez.

Al 53mo giro Sutil ha superato Button in ottava posizione e ha subito messo pressione ad Alonso. Perez ha tentato l’attacco su Raikkonen ed entrambi hanno tagliato la chicane.

Al 57mo giro Sutil è riuscito a superare Alonso in settima posizione al tornante. Al 63mo giro Safety Car ancora in pista dopo un tamponamento di Grosjean a Ricciardo in uscita dal tunnel. Il francese, rimasto senza ala anteriore, è rientrato per sostituire il muso.

Al 70mo giro Perez ha tentato di infilare Raikkonen ma è stato stretto al guardarail e i due si sono toccati. Il finlandese è stato costretto a rientrare ai box per una foratura conseguenza dell’impatto mentre Button ha superato Alonso alla Rascasse in settima posizione.

Al 73mo giro Perez è stato costretto al ritiro dal cedimento di una sospensione, conseguenza del contatto con Raikkonen.

Rosberg è quindi andato a vincere davanti alle Red Bull di Vettel e Webber. Nel finale Raikkonen è riuscito ad artigliare un punto con il decimo posto.

F1 GP Monaco 2013 – Risultati e ordine di arrivo


Pos  Pilota         Team
 1.  Rosberg        Mercedes
 2.  Vettel         Red Bull-Renault
 3.  Webber         Red Bull-Renault
 4.  Hamilton       Mercedes
 5.  Sutil          Force India-Mercedes
 6.  Button         McLaren-Mercedes
 7.  Alonso         Ferrari
 8.  Vergne         Toro Rosso-Ferrari
 9.  Di Resta       Force India-Mercedes
10.  Raikkonen      Lotus-Renault
11.  Hulkenberg     Sauber-Ferrari
12.  Bottas         Williams-Renault
13.  Gutierrez      Sauber-Ferrari
14.  Chilton        Marussia-Cosworth
15.  van der Garde  Caterham-Renault
DNF. Perez          McLaren-Mercedes
DNF. Grosjean       Lotus-Renault
DNF. Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari
DNF. Bianchi        Marussia-Cosworth
DNF. Maldonado      Williams-Renault
DNF. Massa          Ferrari
DNF. Pic            Caterham-Renault



Formula 1 World Championship aggiornata a dopo il Gp di Monaco, Round 6:

Piloti:                    Costruttori:             
 1.  Vettel        107        1.  Red Bull-Renault          164
 2.  Raikkonen      86        2.  Ferrari                   123
 3.  Alonso         78        3.  Lotus-Renault             112
 4.  Hamilton       62        4.  Mercedes                  109
 5.  Webber         57        5.  Force India-Mercedes       44
 6.  Rosberg        47        6.  McLaren-Mercedes           37
 7.  Massa          45        7.  Toro Rosso-Ferrari         12
 8.  Di Resta       28        8.  Sauber-Ferrari              5
 9.  Grosjean       26
10.  Button         25
11.  Sutil          16
12.  Perez          12
13.  Ricciardo       7
14.  Hulkenberg      5
15.  Vergne          5

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

86 commenti
  1. amico di frederick

    26 Maggio 2013 at 18:58

    masssa e’ fuori di testa! ha ripetuto lo stesso errore delle prove!mai vista una scemta simile! Alonso si e’ fatto superare da tre vetture a montecarlo, penso sia un record o quasi! i piloti ferrari o si svegliano o e’ meglio che alonso dica gia’ addio al mondiale che e’ gia’ di vettel

  2. Jonnif1

    26 Maggio 2013 at 19:32

    Complimenti alla Mercedes e a Rosberg una spanna sopra tutti
    hanno recuperato quasi tutto il gap che avevano in passato
    ed adesso i top team penso che incominciano a tremare
    perchè se hanno risolto con le gomme
    allora sono loro il team da battere
    sono contento anche per Rosberg che ho sempre reputato un gran pilota
    ma sempre sottovalutato , adesso sta dimostrando il suo valore
    la sua superiorità su Hamilton
    avevo detto anche questo
    Vettel dimostra sempre il suo talento e la competitività
    a meno di un giro doveva solo gestire la gara
    ed ha fatto il giro veloce , rischiando molto
    pero fa capire quanto è agonistico questo pilota
    per questo mi piace
    Webber anche ha fatto un ottima gara , Monaco è sempre
    stato il suo gran premio favorito è andato sempre forte qui
    Hamilton ha sbagliato durante la safety car , è andato troppo lento
    infatti si è perso anche Rosberg
    non capisco il motivo , pero cosi ha dato la possibilità di farsi sorpassare
    se non avesse fatto quell errore probabilmente era secondo posto
    al massimo terzo
    per quanto riguarda Raikkonen una grande gara tutta da gestire quando sei nel mezzo
    pero quando ci sono piloti molto aggressivi bisogna stare attenti , secondo me l errore in quel caso è di Perez , che comunque ha fatto un ottima gara , peccato pero che non pensa a portare punti
    per Alonso , dicono che i campioni sono tali perchè sono sempre competitivi , invece io vedo sempre gare altalenanti , da sempre la colpa alle qualifiche , ma in questo gran premio l ha sorpassato Perez Sutil e Button , in un gran premio dove è impossibile sorpassare
    Massa secondo me non ha fatto nessun errore , dal camera car si vede chiaramente che lui sterza ma la macchina non gira , per questo ha bloccato le ruote , secondo me non hanno aggiustato un bel niente in Ferrari , del problema che aveva il giorno prima
    poi un grande Sutil abbiamo visto un ottimo Vergne
    e piloti raccomandati come Grosjean Bianchi e Chilton che meritano sanzioni in quanto
    sono pericolosi in piste come questa
    tutto sommato un bel gran premio , storico
    mi aspettavo un gran premio molto noioso , invece con la Safety Car è stato un po piu emozionante , specialmente il duello Hamilton su Webber
    Sutil il sorpasso piu bello del Gran Premio
    a mio parere

  3. mauroo

    26 Maggio 2013 at 22:43

    jonnif1
    condivido il commento su vettel …è da molto tempo che lo dico , peccato sia sulla macchina sbagliata.
    condivido anche tutto il resto e aggiungo che con sig. alonso non vinceremo un mondiale ( sopravalutato) i mondiali che ha vinto sono frutto solo di regolamenti e irregolarità del tempo (con questo nn voglio dire che è un incapace ….) sopravalutato e destabilizzante per la squadra.

  4. Rezz

    27 Maggio 2013 at 14:06

    Drammatica la telecronaca RAI. Va bene essere ferraristi (lo sono anch’io), ma commentare Sutil che si impallina Alonso (perché di questo si è trattato) come una sottile tattica del ferrarista che voleva mandarlo avanti perché combinasse qualche incidenti con gli avversari… ma dai!… patetici.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati