GP Bahrain, Prove Libere 2: Rosberg detta il passo davanti ad Hamilton e alle Ferrari

Rosse velocissime nella simulazione di gara. McLaren dodicesima con Alonso

GP Bahrain, Prove Libere 2: Rosberg detta il passo davanti ad Hamilton e alle Ferrari

Seconda sessione di Prove Libere alle due Mercedes, con Nico Rosberg che firma il giro più veloce, 1:34.647, davanti a Lewis Hamilton. Terza e quarta piazza per le due Ferrari, rispettivamente di Raikkonen e Vettel, che precedono la Williams di Bottas e la Red Bull di Ricciardo.
Lotus e Sauber si aggrappano ancora una volta alla top ten, con Maldonado settimo davanti a Nasr, mentre Kvyat e Massa completano la prima decina.
La fortuna questa volta sorride ad Alonso, con un buon dodocesimo posto, mentre non dà pace a Button, che dopo aver perso tutte le Libere 1 è stato costretto più volte ai box anche in questa seconda sessione.
Se nella simulazione di Qualifica le due Frecce d’Argento non hanno lasciato spazio ai rivali, la vera “scoperta” delle Libere 2 sono state le due Ferrari, che con la gomma soft hanno battuto i rivali di Brackley sulla distanza.

Cronaca – Felipe Massa inaugura la seconda sessione di Prove Libere, quando sul circuito di Sakhir si accendono le luci e il sole comincia a tramontare. Il brasiliano è anche il primo a fermare il cronometro, ma in un lampo il compagno di squadra gli si para davanti in 1:38.540.
A dettare il passo poco dopo è però la Ferrari di Kimi, con il tempo di 1:37.537, quindi tocca a Vettel, in 1:37.088. Le due Rosse devono fare spazio alla Mercedes di Hamilton, che porta a 1:36.795 il nuovo tempo da battere. Dietro al campione del mondo in carica, Vettel precede Nasr, che nel frattempo è salito al terzo posto, Raikkonen, Rosberg, Massa, Bottas, Alonso, Ericsson e Maldonado.
A quindici minuti dal via Button è pronto per tornare a girare – il britannico aveva perso tutta la prima sessione – ma la sua McLaren si ferma nuovamente a bordo pista dopo appena tre giri. La classifica si aggiorna velocemente, con Rosberg che sale in terza posizione e Kvyat che scavalca Bottas al sesto posto.

Raikkonen è il primo a montare la gomma soft e si porta davanti in 1:35.512. Mescola gialla anche per Vettel ed Hulkenberg, che si portano rispettivamente al terzo e quarto posto.
Dopo i primi trenta minuti il finlandese della Rossa guida il gruppo seguito da Vettel, Ericsson, Hamilton, Hulkenberg, Perez, Ricciardo, Rosberg, Nasr e Kvyat.

Con la mescola più morbida Hamilton passa in testa, per poi lasciare spazio a Rosberg, che gira in 1:34.647. Quinto è Nasr, poi scavalcato da Maldonado, mentre Bottas si inserisce in decima piazza e Ricciardo sale al sesto posto. A pochi minuti dallo scadere della prima ora, Button è pronto a tornare in pista e per i piloti ha inizio la simulazione di gara.
Scaduta la prima ora le due Mercedes di Rosberg ed Hamilton sono sempre al comando, seguite da Kimi, Vettel, Bottas, Ricciardo, Maldonado, Nasr, Kvyat e Massa.

Button deve rientrare ai box per ulteriori controlli, mentre in pista le due Ferrari e la Mercedes di Rosberg effettuano la simulazione di gara su mescola gialla. Hamilton invece comincia con la mescola medium. I tempi delle due Rosse sono circa mezzo secondo migliori rispetto a quelli delle Mercedes, che girano sull’1:40.
A pochi minuti dalla fine un contatto tra Perez e Vettel, mentre il tedesco sta uscendo dai box, chiama la prima bandiera rossa della giornata. La Ferrari ci rimette parte dell’ala anteriore e i due vengono messi sotto investigazione. Dai box del Cavallino fanno sapere che c’è stato un problema ai freni anteriori.
Intanto anche Hamilton e Raikkonen vengono spediti in Direzione Gara per non aver rispettato l’ordine di uscita dalla pit lane durante l’ultima ripartenza.
La bandiera a scacchi mette fine alla seconda sessione, con Robserg il più veloce davanti ad Hamilton, Raikkonen, Vettel, Bottas, Ricciardo, Maldonado, Nasr, Kvyat e Massa.

F1 GP Bahrain – Tempi e risultati Prove Libere 2

Pos. Naz. Pilota Team Tempo Distacco
1. GER N.Rosberg Mercedes Mercedes 1:34.647 31
2. GBR L.Hamilton Mercedes Mercedes 1:34.762 0.115 33
3. FIN K.Raikkonen Ferrari Ferrari 1:35.174 0.527 30
4. GER S.Vettel Ferrari Ferrari 1:35.277 0.630 26
5. FIN V.Bottas Williams Mercedes 1:35.280 0.633 36
6. AUS D.Ricciardo Red Bull Renault 1:35.449 0.802 27
7. VEN P.Maldonado Lotus Renault 1:35.474 0.827 34
8. BRA F.Nasr Sauber Ferrari 1:35.793 1.146 27
9. RUS D.Kvyat Red Bull Renault 1:35.883 1.236 23
10. BRA F.Massa Williams Mercedes 1:35.884 1.237 35
11. SWE M.Ericsson Sauber Ferrari 1:36.148 1.501 34
12. SPA F.Alonso McLaren Honda 1:36.191 1.544 22
13. FRA R.Grosjean Lotus Renault 1:36.334 1.687 31
14. SPA C.Sainz Jr Toro Rosso Renault 1:36.471 1.824 32
15. GER N.Hulkenberg Force India Mercedes 1:36.805 2.158 30
16. NET M.Verstappen Toro Rosso Renault 1:36.917 2.270 26
17. MEX S.Perez Force India Mercedes 1:37.062 2.415 33
18. GBR W.Stevens Marussia Ferrari 1:39.131 4.484 21
19. GBR J.Button McLaren Honda 1:39.209 4.562 15
20. SPA R.Merhi Marussia Ferrari 1:40.592 5.945 26

Nina Stefenelli

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

F1 | Futuro Sainz: Alpine nuova opzione F1 | Futuro Sainz: Alpine nuova opzione
News F1

F1 | Futuro Sainz: Alpine nuova opzione

Avvistati Briatore, de Meo e Carlos Sainz Senior nel motorhome del team francese
L’arrivo di Flavio Briatore nel team Alpine in qualità di “consulente esecutivo”, potrebbe aprire le porte a Carlos Sainz che