Formula 1 | Red Bull, Berger: “Mateschitz non è contento della situazione della squadra”

"Ma vuole tornare a vincere in Formula Uno" ha aggiunto

Formula 1 | Red Bull, Berger: “Mateschitz non è contento della situazione della squadra”

In un’intervista rilasciata all’organo austriaco ORF, Gerhard Berger ha parlato dell’attuale situazione della Red Bull, sottolineando come Dietrich Mateschitz non sia soddisfatto dei risultati della squadra. L’austriaco, nonostante questo, ha precisato come i piani della Scuderia di Milton Keynes non siano cambiati, soprattutto sugli investimenti, e che si continuerà a lavorare per battere Red Bull e Ferrari nel giro di due/tre anni. L’arrivo di Honda, inoltre, potrebbe aprire a nuovi scenari molto interessanti, ma questo dipenderà soprattutto dalla capacità di migliorare il proprio prodotto da parte dei jappo.

Ecco le parole di Gerhard Berger: “Non credo sia stanco della Formula Uno. Penso sia un pensiero completamente sbagliato. Naturalmente non è contento della situazione della squadra, soprattutto quest’anno, ma la Red Bull è ancora un ottimo team e nessuno ai vertici ha lasciato. Newey ricopre ancora il proprio ruolo e quindi bisognerà avere solo pazienza. Mateschtiz ha già affrontato situazioni di questo tipo e sono certo che l’intera squadra riuscirà a venirne fuori. E’ un momento difficile, ma l’arrivo di Honda in Toro Rosso potrebbe aprire a nuovi scenari molto interessanti nel breve e soprattutto lungo termine”.

Roberto Valenti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Paolo C.

    22 settembre 2017 at 15:20

    Nell’ultima settimana state scrivendo con un sacco di errori. Rileggetevi gli articoli prima di pubblicarli.

    “..ha precisato come i piani della Scuderia di Milton Keynes non siano cambiati, soprattutto sugli investimenti, e che si continuerà a lavorare per battere [u]Red Bull[/u] e Ferrari nel giro di due/tre anni”

    Quindi Red Bull starebbe cercando di battere Red Bull?

    :rolleyes:

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati