Formula 1 | Ferrari, Vettel esalta la Ferrari sul tracciato dell’Hockenheimring

Leclerc lascia la Germania con tantissimi rimpianti

Vettel ha completato una bella rimonta dall'ultima posizione, chiudendo secondo. Ritiro invece per Leclerc
Formula 1 | Ferrari, Vettel esalta la Ferrari sul tracciato dell’Hockenheimring

La Scuderia Ferrari nella domenica del Gran Premio di Germania ha trovato un parziale riscatto dopo la problematica qualifica del sabato: Sebastian Vettel, scattato dalla ventesima e ultima posizione sullo schieramento, è infatti stato capace di risalire fino al secondo posto sul podio a poco più di sette secondi da Max Verstappen. Giornata amara invece per Charles Leclerc che è finito contro le barriere alla curva 16 nel corso del 28° giro mentre occupava la seconda posizione.

Buon avvio. Alla partenza sono scattati bene sia Charles, che partiva decimo, che Sebastian. Il monegasco al termine del primo giro era già sesto dopo avere scavalcato Grosjean, Gasly, Sainz e Perez; mentre Sebastian da 20° recuperava fino al 14° posto per poi risalire fino al 12° dopo il sorpasso ai danni di Daniel Ricciardo. Presto arrivava il momento del primo pit stop per passare dalle gomme da bagnato pesante a quelle intermedie approfittando della Safety Car entrata in pista dopo l’incidente di Perez. Alla ripartenza Charles ha superato prima Nico Hülkenberg e poi Kevin Magnussen installandosi in quarta posizione, imitato da Sebastian, capace di risalire dal decimo al settimo posto.

Curva 16. Per alcuni giri le posizioni sono rimaste invariate, fino a quando non è stato il momento di cambiare le gomme da bagnato con quelle da asciutto. Al giro 23 Vettel ha montato gomme Soft, imitato da Leclerc quattro passaggi più tardi. Improvvisamente su Hockenheim è però ripreso a piovere più intensamente e alla penultima curva della tornata successiva Charles, che nel frattempo grazie alla strategia perfetta del team era risalito fino al secondo posto, ha perso il controllo della vettura finendo contro le barriere. La gara del monegasco è terminata lì, con la sua SF90 impossibilitata ad uscire dalla ghiaia della via di fuga. La squadra ha immediatamente richiamato Seb ai box per montare nuovamente pneumatici intermedi rimandandolo in pista in ottava posizione.

Giro 41. Dopo pochi passaggi, alla tornata 41, la Safety Car è dovuta tornare in pista quando a finire contro le barriere della curva 16 è stato Hülkenberg. Sebastian a quel punto è rientrato per montare gomme intermedie nuove così da continuare ad avere tempi migliori dei rivali. Al 47° passaggio ha poi effettuato l’ultima sosta passando a gomme Soft dato che la pista, almeno nelle traiettorie principali, era ormai asciutta. A quel punto Sebastian era nono.

Rimonta esaltante. Con le gomme slick Sebastian ha potuto sfruttare appieno la performance della sua SF90, iniziando una rimonta esaltante. Il tedesco ha superato Gasly, poi Magnussen riuscendo a mettersi davanti ad Alexander Albon al giro 56, quando la gara è stata neutralizzata per l’ultima volta in seguito all’uscita di pista di Valtteri Bottas. L’ultimo restart è avvenuto al giro 60, quando Sebastian si è sbarazzato di Carlos Sainz e si è lanciato all’inseguimento di Lance Stroll per la terza piazza. Il sorpasso ai danni del canadese è avvenuto tre tornate dal termine, mentre al penultimo passaggio il tedesco è riuscito a mettere le ruote della sua Ferrari anche davanti a quelle della Toro Rosso di Daniil Kvyat, passando sotto la bandiera a scacchi in seconda posizione. Una rimonta straordinaria, figlia del grande cuore di Seb, della strategia della squadra e della SF90, una monoposto che nelle ultime gare ha mostrato dei progressi apprezzabili.

Decimo podio. Per la Scuderia Ferrari si tratta del decimo podio della stagione, il quinto per Sebastian Vettel che è ha ottenuto la piazza d’onore anche a Monaco e in Canada ed è stato terzo in Cina e Azerbaigian. Prossimo appuntamento fra una settimana in Ungheria.

Formula 1 | Ferrari, Vettel esalta la Ferrari sul tracciato dell’Hockenheimring
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati