Ferrari, Alonso: “Un po’ di relax prima del Bahrain”

"So perfettamente che ci aspetta un altro weekend difficile"

Ferrari, Alonso: “Un po’ di relax prima del Bahrain”

Ancora un giorno di relax a Shanghai prima di partire verso il Bahrain. Mi trovo molto bene qui: è una città viva, che offre tante cose da fare. Oggi poi il clima era proprio bello, come avete potuto vedere attraverso la foto che ho pubblicato su @alo_oficial. Sono stato a pranzo in un bel ristorante all’aperto al Bund insieme al mio fisio Fabrizio, al mio manager Luis e ad alcuni ragazzi della squadra: per una volta, niente Formula 1 nelle nostre chiacchiere ma soltanto un po’ di sano divertimento. Ci vuole anche per loro ogni tanto staccare, altrimenti poi non si riesce a rendere al meglio durante il weekend di gara, non credete?

Certo, non è che non pensi alla prossima gara, tutt’altro. So perfettamente che ci aspetta un altro weekend difficile a Sakhir e non potrebbe essere altrimenti, sia per le caratteristiche del circuito sia perché la vettura sarà la stessa che abbiamo avuto a Shanghai. La Scuderia ed io stesso abbiamo una tradizione molto positiva in Bahrain: quattro volte ha vinto la squadra, tre io di cui l’ultima insieme proprio nella mia gara d’esordio con il Cavallino Rampante. Però il passato non conta nulla e in questo fine settimana dovremo limitare i danni. Il campionato è apertissimo e sono in tante le squadre che possono aspirare alla vittoria ma è chiaro che noi dobbiamo fare un salto in avanti in termini di competitività se voglio aspirare a lottare per il successo finale. E lo dovremo fare il più presto possibile. Ho fiducia nella squadra e so che a Maranello tutti si stanno dando da fare per raggiungere questo obiettivo.

Questo weekend cercheremo di fare del nostro meglio e spero di poter fare una corsa un po’ meno nel traffico rispetto a quella di domenica scorsa. E’ stato decisamente frustrante non poter fare praticamente nemmeno un giro con la pista libera perché il ritmo, soprattutto in alcune fasi, non era affatto male. Però, quando mi sono ritrovato dietro Hamilton dopo l’ultima sosta, lui aveva lo spunto in velocità per passare gli altri mentre io dovevo fare i salti mortali per passarli in punti molto più difficili di quel lunghissimo rettilineo salvo poi avere anche poche speranze di difendermi quando gli altri utilizzavano il DRS, com’è accaduto con Maldonado: lo avevo superato ma poi lui mi è ripassato davanti proprio alla staccata della curva 14. Voglio fare i complimenti ai ragazzi del pit-stop: anche in Cina sono stati i più veloci e devo dire che fare per due volte – una con me una con Felipe – 2”6 allo spegnimento del semaforo verde è davvero un gran tempo!

Oggi comincia anche un ciclo decisivo per la stagione del Real Madrid che, in poco più di una settimana, affronta due volte il Bayern Monaco per la semifinale di Champions League e, in mezzo, fa visita al Barça al Camp Nou per il Clasico di ritorno. Spero di riuscire stanotte a trovare un canale cinese che trasmetta la partita di Monaco: magari la telecronaca sarà difficile da comprendere ma quello che conta sono le immagini!

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

29 commenti
  1. Maria

    17 Aprile 2012 at 17:05

    se vuoi puoi anche rimanere in Cina Alonso carissimo, io non sentirò la tua mancanza – e nemmeno Felipe 😉

    • m8

      17 Aprile 2012 at 17:12

      soprattutto massa

      • Maria

        17 Aprile 2012 at 17:16

        Massa finalmente riuscirà a vincere un Gran Premio 😉

    • webferrari

      17 Aprile 2012 at 17:16

      Eh… Viva la sportivitá

      • Maria

        17 Aprile 2012 at 17:30

        lo dico per il suo bene – con tutti i pericoli che ci sono in Bahrein che ci va a fare? vincere non vince, tanto vale che resti in Cina 😉

      • webferrari

        17 Aprile 2012 at 22:22

        Ah ecco, scusa non avevo capito, hai ragione. Circolate circolate, non c’ė niente da vedere!

    • LoZ

      17 Aprile 2012 at 17:54

      Maria pensa invece che….te non sentiresti la sua mancanza..Lui invece di te non sa neanche che esisti e….trall’altro senza perdersi nulla!

  2. Nicos

    17 Aprile 2012 at 17:25

    Maria, mi sa che dovrai accontentarti delle posizioni basse (dalla 12esima in poi) se vorrai fare affidamento su Felipe!!!!!

    • Maria

      17 Aprile 2012 at 17:31

      Massa era davanti ad Alonso in Cina quando Smedley gli ha dato l’ennesimo “team order”

      • TifosoRosso

        17 Aprile 2012 at 18:23

        Oddio che commenti imbecilli che fai…

      • Phil

        17 Aprile 2012 at 19:21

        Ma tu Maria proprio non ragioni eh!!!!!! Ci sarà un motivo e non gli ha dato l’ordine di farlo passare, ma solo che è più veloce è che ha le gomme nuove!!! Grande comunque Alonso, sei una persona fantastica!!!!

      • Max (tifoso Ferrari)

        18 Aprile 2012 at 08:23

        frederick ha cambiato nick

      • faber

        18 Aprile 2012 at 22:21

        @maria
        ma sei caduta dal seggiolone da piccola?
        davvero si fà fatica a risponderti in altro modo, ma sei davvero convinta di quello che dici?

  3. Polemiche Blog

    17 Aprile 2012 at 17:38

    Se non fosse per alonso, staremo a livello hrt con questa ferrari e con massa come pilota titolare…

  4. angelo 84

    17 Aprile 2012 at 19:41

    speriamo sia l ultima domenica di sofferenza

  5. marco

    17 Aprile 2012 at 20:57

    non e’ vero! a questo punto anche se la macchina la modificasse il bravo economista domenicano non potrebbe andare peggio…forse dovrebbe far fare un disegno delle modifiche della ferrari per farla andare meglio magari a qualche vecchio del bar sport che forse ci capiscono di piu’…ma il colmo e’ che anche alonso caspita non vede che non va’ non e’ capace di far vedere ai tecnici delle modifiche aerodinamiche che secondo lui andrebbero bene? tipo lima di qua’… restringi di la’…basta prender le foto delle altre vetture e copiarle!e svegliatevi

    • webferrari

      17 Aprile 2012 at 22:12

      Ma…cosa ti sei fumato???? :))

      • lor

        18 Aprile 2012 at 21:05

        Marco ha ragione. Solo che i tecnici ferraristi non sono neanche in grado di copiare.
        L’anno scorso la Mc Laren che all’inizio non andava, riuscì a risolvere i problemi in un paio di week end. Noi che aspettiamo? … il prossimo campionato!!! vedrete che a Barcellona ci sarà la delusione finale! Il punto di non ritorno dalla m…. in cui si è sino al collo.

  6. domenico

    17 Aprile 2012 at 21:08

    • Secondo me la lettura del momento Ferrari è la seguente:
    Ferrari sposa in pieno la politica Fiat, cercando di ricavare il max possibile in termini economico finanziari dal cavallino. Mi spiego meglio: Fiat sta lanciando nel mercato italiano le auto Chrysler con marchio italiano (vedi la thema=300, vedi la ypsilon=cruiser, vedi feemont=non so neanche come si chiama la rispettiva Chrysler copiata, ecc., quindi niente investimento tecnologico, solo operazione di restyling e grandi proclami pubblicitari, in modo tale da ridurre al minimo i costi di investimento e massimizzare il profitto basato sul marketing e sul marchio storico.
    Stessa politica adottata negli ultimi anni in ferrari: zero investimento, restyling della macchina (scalino sul muso) e massimizzazione del ricavo sfruttando il blasone del marchio (Il MITO Ferrari) per contratti pubblicitari e diritti F1 concordati con Ecclestone.
    Il tutto condito dai grandi proclami fatti da Domenicali o i vari yes man messi a capo della scuderia corse per tenere a bada i tifosi nella speranza di rivedere una Rossa competitiva.
    Esempio: Regolamento che prevede la limitazione dei test con conseguente risparmio di costi, nell’anno 2011 la rossa a metà campionato non era competitiva (a causa della riduzione al minimo di investimenti) e a Silverstone si è deciso di accantonare lo sviluppo e puntare sul 2012 (soltanto in termini di proclami). Risultato: riduzione all’osso dei costi e massimizzazione del profitto per i vari dirigenti/soci della società (Monnezzemolo su tutti).
    Ricordo a fine anno Domenicali che sbandierava la solita presa per i fondelli condivisa con la proprietà da far bere ai tifosi: “Stiamo costruendo per il prossimo anno una squadra imbattibile”. Risultato una squadra mediocre in linea con la strategia di massimizzazione del profitto.
    Quest’anno la linea, è la seguente:
    1. Obiettivo stagionale già raggiunto: 1 vittoria (in Malesia);
    2. Proclami di miglioramento della macchina fino a Silverstone per la stagione 2012 (dopo la vittoria fortuosa e legata a mille circostanze foruite in Malesia, ci sono state 3 settimane per sviluppare l’auto, in realtà sono state prodotte soltanto false aspettative, delusioni e proclami disattesi);
    3. Da Silverstone in poi si abbandonerà il progetto 2012 si faranno soltanto proclami per la macchina 2013 del tipo: “team imbattibile per i prossimi anni e cose già sentite nel 2011″ e si scaricherà la responsabilità sui regolamenti che vietano i test e che non permettono lo sviluppo della macchina (cosa che va benissimo in Ferrari perchè permette di massimizzare il profitto);
    4. Riduzione al minimo dei costi, massimizzazione del profitto/dividendo a fine anno (tanto qualche allocco stile Banco di Santander che brucia una barca di soldi per il marchio Ferrari lo trovano sempre).
    La presa per il c*** è bella e che spiegata.
    Ormai il risultato sportivo conta poco o nulla..L’importante è il dividendo che a fine anno mettono in tasca Monnezzemolo & Co.
    Mi spiace soltanto per il Fenomeno: Fernando Alonso che meriterebbe una macchina al livello degli altri per giocarsi il mondiale ogni anno (nel 2010 con una macchina nettamente inferiore quasi lo soffiava a Vettel – che guidava una vettura nettamente superiore. Ricordo che invece di concentrarsi sulla gara erano concentrati al lancio del parco a tema della Ferrari – in linea con la politica di massimizzazione del profitto).

    • webferrari

      17 Aprile 2012 at 22:16

      Stesso fornitore di marco ? 🙂

      • domenico

        17 Aprile 2012 at 22:55

        Ci ribecchiamo dopo Silverstone…
        Quando inizieranno a dire: Dobbiamo puntare sul mondiale 2013 e che stanno preparando una macchina imbattibile…

    • quickest

      18 Aprile 2012 at 07:14

      Hey Domenico, cosa fai, copia incolla in tutti gli articoli? Ho commentato lo stesso post due minuti fa leggendo l’articolo relativo al limitare i danni…

  7. Sembee

    17 Aprile 2012 at 22:25

    Quadro tecnico difficilissimo per la Ferrari, credo che più di così i piloti davvero non possano fare.
    E le dichiarazioni di Fry sono quantomai allarmanti: parla di necessità di rivoluzionare i metodi di lavoro, e via dicendo…
    In pratica, una vera crisi tecnica di base, come tanti sostengono da tempo.

    Capisco che per uno come Alonso la frustrazione sia grande: pur da tifoso di Hamilton, ammiro moltissimo la dedizione che ci mette pur combattendo per il decimo posto.
    Ok, direte voi, coi soldi che prende… Però è proprio lo status di super campione che, in presenza di quadri tecnici desolanti, a volte fa correre con sufficienza.
    Invece lo spagnolo no, è sempre molto impegnato, sempre.

    Anche da tifoso di Hamilton, ha la mia stima 😉 .

    • faber

      18 Aprile 2012 at 22:24

      @sambee
      che bel commento. bravo. vorrei lo leggesse maria. la penso anche io come te. tifoseria e simpatia/antipatia va bene, ma il rispetto è un altra cosa

  8. marco

    18 Aprile 2012 at 10:19

    bravo domenico! visto che qui ci scambiano per dei drogati ti do’ un’altra chicca: secondo tutti le gomme a parita’ di mescola cioe’ super soft,soft,medium e hard sono uguali per tutte le squadre ovviamente! ma siccome le gomme son punzonate e le fornisce si’ la Pirelli ma in accordo solo con la Fia e poi a fine gara la pirelli SE LE RIPRENDE le gomme usate, non c’e’ nessuma possibilita’ di controllo su queste gomme: cioe’la federazione puo’dare gomme uguali come NOME ma DIVERSE come mescole per avvantaggiare qualcuno o qualcun altro!vedere force india qualche anno fa’….

    • whitefox

      18 Aprile 2012 at 11:53

      Se credi questo perchè continui a seguire la F1?

  9. marco

    18 Aprile 2012 at 15:03

    beh perche’ e’ bello da vedere! e poi mi piace vedere a che livello sta mafia fa le cose e se gli vengono bene o no! in passato gli andava molto bene tipo mondiale fatto perdere ad irvine ecc

  10. marco

    18 Aprile 2012 at 15:05

    aveva ragioen il caro michele A. che poi e’ stranamente morto in prova su un audi… lui voleva far correre anche i meno abbienti nelle categorie maggiori ma siccome questo non va bene e’ stranamente deceduto…

    • michele

      18 Aprile 2012 at 17:55

      hai ragione…dici bene..

      stranamente…

      e forse credo che
      posso intuirne..

      come dire…

      la causa….tecnica?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati