F1 | Weber avverte Liberty Media: “Stanno trasformando il Circus in una serie di Topolino”

"L'introduzione dell'Halo è stato un errore di Jean Todt" ha aggiunto

F1 | Weber avverte Liberty Media: “Stanno trasformando il Circus in una serie di Topolino”

In un’intervista rilasciata alle colonne del Kolner Expres, Willi Webber ha parlato dell’introduzione del sistema Halo in Formula Uno, sottolineando come sia una componente orribile che rovina la linea delle vetture. Secondo l’ex Manager di Michael Schumacher, fuori dal paddock da qualche mese per via di un intervento alla schiena,l’introduzione del diadema è stato un grave errore da parte della FIA, con Jean Todt che ha sopravvalutato le potenzialità di questo sistema di sicurezza. Lo studio dell’Halo, unito alla rimozione delle grid girls, sta rendendo la Formula Uno un vero e proprio circo , tant’è che Liberty Media, secondo Weber, sta rischiando di trasformare il top dell’automobilismo in uno spettacolo di Topolino.

Ecco le parole di Willi Weber: L’Halo rovina le macchina ed esteticamente è davvero brutto. La sicurezza è importante, ma l’introduzione di questo sistema è stato un errore da parte di Jean Todt. Inoltre non capisco la scelta delle ragazze: nel corso degli anni hanno dato quel pizzico di glamour necessario in griglia. Sono scelte senza senso. Liberty deve stare attenta a non trasformare la Formula Uno in una serie di Topolino”.

Sulla proprie condizioni di salute ha aggiunto: “Ho letto delle voci riguardanti la mia morte, ma sto bene. Mi sto riprendendo da un intervento alla schiena, ma sono vivo e vegeto, fortunatamente”.

Roberto Valenti

F1 | Weber avverte Liberty Media: “Stanno trasformando il Circus in una serie di Topolino”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. wolf62

    21 febbraio 2018 at 12:53

    parole sante

  2. michele

    21 febbraio 2018 at 20:42

    Credo che questo HALO porterà conseguenze inaspettate.

    La sicurezza in F1 era già molto elevata, e, sinceramente, a mio modesto avviso,l’introduzione di questo congegno, non bilancia in alcun modo l’aumento della sicurezza con la perdita di fascino della F1.

    Il casco era già molto protetto dalla parte superiore della vettura e dalle paratie laterali, che nel tempo erano diventate sempre più alte, andando di fatto a proteggere completamente i lati.

    Se arrivasse una pietra o un bullone sul casco del pilota, non so se HALO riuscirebbe ad evitarli.

  3. pippo

    22 febbraio 2018 at 09:37

    ma halo serve per proteggersi dalle autogru quando sono in pista in piena corsa

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati