F1, tornano i rifornimenti dal 2017

Aerodinamica evoluta, gomme più larghe e peso ridotto

F1, tornano i rifornimenti dal 2017

Lo Strategy Group della F1 ha approvato una serie di modifiche al regolamento con l’obiettivo di migliorare lo spettacolo, ridurre i tempi sul giro da cinque a sei secondi, rendendo libera la scelta delle gomme e reintroducendo i rifornimenti nella categoria regina.

Giovedì si sono riuniti a Biggin Hill il boss della F1, Bernie Ecclestone, il presidente della FIA, Jean Todt, e rappresentanti di Ferrari, Mercedes, McLaren, Red Bull, Williams e Force India.

Dal 2017 saranno attuate misure per abbassare i tempi sul giro di cinque o sei secondi tramite l’evoluzione dell’aerodinamica, gomme più larghe e peso ridotto.
Torneranno anche i rifornimenti, messi al bando dal 2010, ma resterà un limite massimo sul carburante. I membri dello Strategy Group hanno approvato anche l’incremento del regime massimo dei motori e del sound, due misure che faranno sicuramente felici gli appassionati, oltre ad un look più aggressivo per le vetture.

Dalla prossima stagione, i team potranno scegliere liberamente tra due mescole da asciutto delle quattro a disposizione, nonostante il parere sfavorevole di Paul Hembery di Pirelli.

Le proposte dovranno comunque essere approvate sia dalla F1 Commission che da Consiglio Mondiale del Motorsport.

Per ridurre i costi è stata varata una proposta che sarà ulteriormente definita nelle prossime settimane insieme agli altri team. Le regole sui motori V6 turbo resteranno invariate per garantire stabilità e per permettere ad altri concorrenti di entrare in F1. Respinta la richiesta di utilizzare cinque motori quest’anno.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

34 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati