F1 | Sainz sull’opzione Ferrari: “Non dirò nulla”

"Ho fiducia nelle mie capacità"

Il pilota spagnolo preferisce non commentare le voci su un possibile passaggio alla Ferrari
F1 | Sainz sull’opzione Ferrari: “Non dirò nulla”

Il pilota della McLaren, ha ribadito di non avere nessuna intenzione di commentare le voci che lo vorrebbero sul sedile della Ferrari il prossimo anno. Oltre a lui, anche Daniel Ricciardo è nella lista dei probabili sostituti di Sebastian Vettel, nel caso in cui quest’ultimo decida di non rinnovare il contratto con la scuderia di Maranello.

“Cerco di starne fuori -ha commentato Carlos Sainz al Mundo Deportivo- leggo un libro o guardo una serie TV. Ma come tutti sapete, mi piace anche seguire le notizie di Formula 1 e per quanto riguarda i rumours, non vi dirò niente perché non c’è davvero niente di nuovo. La Formula 1 è bloccata e non si sta muovendo niente”.

“Quello che posso dirvi è che ho fiducia nelle mie capacità, credo di aver fatto un passo in avanti molto importante, l’anno scorso. Quindi che sia in Ferrari, Mercedes o McLaren, penso di essere capace di fare bene. Non credo che dovreste avere dubbi a riguardo”.

Stando alle ultime notizie, il campionato dovrebbe ripartire a luglio, con il Gran Premio d’Austria. Secondo alcuni, sarebbe troppo avventato iniziare la stagione senza un vaccino e questo potrebbe mettere a rischio l’intero mondiale, che verrebbe inevitabilmente cancellato.

“Preferisco non pensarci ma sarebbe davvero qualcosa di brutto per la Formula 1. Preferisco pensare che ci sarà una soluzione, che tutto verrà sistemato e potremo tornare presto alla normalità”.

Come molti altri suoi colleghi, anche lo spagnolo è d’accordo sul disputare gare a porte chiuse:

“Ovviamente preferirei che se tutti fossero lì come un normale weekend pieno di pubblico, ma penso che dobbiamo trovare soluzioni temporanee almeno per molti lavori che sono in pericolo”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Pingback: F1 | Alonso supporta Sainz: “Sta facendo bene”

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati