F1 | Sainz si complimenta con la McLaren: “Sono stati veloci fin dalla partenza. In Russia cercheremo di riprenderli”

"Hanno sfruttato le loro occasioni, complimenti", ha detto lo spagnolo

F1 | Sainz si complimenta con la McLaren: “Sono stati veloci fin dalla partenza. In Russia cercheremo di riprenderli”

La McLaren è stata la scuderia copertina del weekend di Monza. Woking infatti nel GP d’Italia ha ottenuto una straordinaria quanto inaspettata doppietta, firmata Ricciardo-Norris, che ha permesso al team inglese si superare la Ferrari e riprendersi il terzo posto nel Mondiale costruttori.

Sui miglioramenti della monoposto britannica ha espresso il suo personale punto di vista Carlos Sainz, lo scorso anno vicinissimo alla vittoria propria a Monza con la McLaren, che ha ammesso come a distanza di una stagione sulla stessa pista le prestazioni della vettura siano migliorate.

Sono stati davvero veloci fin dalla partenza – ha dichiarato Sainz, citato da RaceFans – Avevano ancora più ritmo rispetto allo scorso anno. L’anno scorso abbiamo avuto giorni buoni, ma non come quelli di quest’anno. E la combinazione di ottime partenze con un ottimo ritmo, penso che siano riusciti a mettere insieme un weekend solido. Per questo mi congratulo con loro. Apprezzo molto e in qualche modo sarei felice per i miei ex ingegneri e le persone che hanno lavorato lì. Hanno lavorato molto duramente”.

Sainz, completando la propria disamina sulla McLaren, ha detto: “Anche in quella squadra hanno vissuto momenti molto duri. Ed è bello vedere vincere ancora una squadra storica come la McLaren. Purtroppo sono in lotta con noi per il campionato ed è la cosa peggiore che potessimo avere per la terza posizione in campionato. Ma siamo ancora a portata di mano. Hanno sfruttato le loro occasioni, complimenti, e cercheremo di riprenderli in Russia”.

5/5 - (1 vote)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati