F1 | Ross Brawn: “Tuteliamo i giovani talenti della F2”

"Bisogna prepararli il più possibile prima di entrare in F1, le prove libere del venerdì sono un'opzione importante"

F1 | Ross Brawn: “Tuteliamo i giovani talenti della F2”

Ross Brawn, responsabile sportivo di Liberty Media, ha rimarcato la propria volontà di tutelare il più possibile i giovani talenti provenienti dalla Formula 2, prendendo delle contromisure mirate: “Far gareggiare in F1 qualcuno che non ha l’esperienza necessaria è un rischio” – ha dichiarato Brawn ad Autosport. “Devi prepararli il più possibile, magari con le prove libere del venerdì mattina. Queste sono iniziative sono importanti. Se questi ragazzi hanno un problema ed entrano in F1 nel modo sbagliato, le loro carriere potrebbero essere rovinate”. In Ungheria, la scelta della Williams di sostituire l’acciaccato Massa con Di Resta, e non con un giovane della Formula 2, secondo Brawn, è stata azzeccata: “Non penso che sostituire Felipe con un ragazzo della Formula 2 sarebbe stato molto giusto, perché avrebbe avuto troppo poco tempo per prendere confidenza con la macchina. Stiamo iniziando a valutare iniziative più positive per convincere i ragazzi ad avere delle opportunità per guidare”.

Brown ha poi promosso l’idea di creare delle categorie inferiori strettamente legate alla Formula 1, che svolgano, dunque, il ruolo che Moto3 e Moto2 hanno nel Motomondiale: “Sarebbe grandioso vedere un un ragazzo giovane, stella della F3 e della F2, entrare in Formula 1 come ha fatto Verstappen. Questo è ciò che vogliamo vedere. I fan potrebbero così conoscere meglio i piloti. Ci sono tanti vantaggi, sia in termini commerciali sia in termini sportivi, che dobbiamo far funzionare”.

Federico Martino

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Pingback: Brawn, il laboratorio F2 per la F1 - Arcobaleno Sport

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati