F1 | Ricciardo ricorda il 2014 e la convivenza con Vettel: “Credo che per lui era arrivato il momento di cambiare”

"La cosa migliore è stata quella di raggiungere i miei obiettivi. Non avevo mai combattuto con Seb, ma sapevo di essere veloce e di avere talento", ha detto l'australiano

F1 | Ricciardo ricorda il 2014 e la convivenza con Vettel: “Credo che per lui era arrivato il momento di cambiare”

In un’intervista rilasciata a Racer, Daniel Ricciardo ha ripercorso la stagione d’esordio in Red Bull. Nel 2014 infatti l’australiano, al primo anno in un top team, fu protagonista di un grandissimo campionato dove conquistò ben tre vittorie permettendogli di giungere il terzo posto nel Mondiale piloti alle spalle di Nico Rosberg e del campione del mondo Lewis Hamilton.

Una costanza di rendimento, quella mostrata da Ricciardo, che mise in ombra l’allora compagno di squadra Sebastian Vettel (il tedesco chiuse il 2014 senza vittorie, ndr), con il tedesco che a fine stagione lasciò Milton Keynes per approdare in Ferrari.

La cosa migliore per me quell’anno è stata quella di raggiungere i miei obiettivi – ha detto Ricciardo -. Non avevo mai combattuto con Seb, ma sapevo di essere veloce e di avere talento. È stato bello poter dimostrare a me stesso che stavo facendo qualcosa in cui credevo. Non penso di aver rotto la squadra, credo che sia stato anche un segno per lui (Vettel, ndr) che era arrivato il momento di cambiare”.

Parlando invece dell’ultima stagione di Vettel ha detto: “Credo che Seb abbia gestito molto bene la situazione nell’ultima stagione. Quest’anno ha esternato della frustrazione, quando abbiamo combattuto a Monza è venuto da me mostrandomi rispetto”.

F1 | Ricciardo ricorda il 2014 e la convivenza con Vettel: “Credo che per lui era arrivato il momento di cambiare”
5 (100%) 2 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. idrija

    19 gennaio 2019 at 10:02

    Anche per te e arrivato il tempo per cambiare….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati