F1 | Pagelle GP Abu Dhabi: Hamilton freddato, Verstappen ci crede sempre, Sainz clamoroso

I voti ai protagonisti dell'ultimo GP stagionale

F1 | Pagelle GP Abu Dhabi: Hamilton freddato, Verstappen ci crede sempre, Sainz clamoroso

Lewis Hamilton 10 Lui di più davvero non può fare. Brucia Verstappen in partenza, viene graziato per il taglio nel primo duello con Max e si invola verso vittoria e mondiale, mai in dubbio. Uccellato un po’ dal muretto e molto dalla direzione gara, è inerme nell’ultimo folle giro e vede scappare così l’ottavo iride, chiudendosi in un silenzio che dice tutto. Sconfitto, ma non perdente.

Max Verstappen 10 Il mondiale l’aveva perso in partenza. Gli vanno però riconosciute la rabbia, la cattiveria e la voglia di non mollare mai, di crederci anche quando l’impresa pare impossibile, provando a rincorrere Lewis da lontano. Il colpo in canna all’ultimo giro è un rigore a porta vuota che l’olandese non può sbagliare.

Carlos Sainz 9 Peccato sia passato in sordina il suo GP letteralmente clamoroso per intensità, passo gara, velocità. Probabilmente una delle sue migliori prestazioni da ferrarista in questo suo primo anno in rosso. Un podio meritato, lottando alla pari con monoposto sulla carta più prestazioni come Red Bull e Mercedes. Il quinto posto in classifica piloti è una bella ricompensa per la solidità mostrata in stagione.

Yuki Tsunoda 9 Nel gran giorno della Red Bull il pilotino Honda confeziona la sua miglior prova dal debutto in F1, con un quarto posto autorevole, correndo una gara da pilota fatto e finito, finalmente.

Sergio Perez 7,5 Rallenta Hamilton lottando con grande generosità e abnegazione, senza cadere in scorrettezze. Un lavoraccio, un “animale” come riconosciuto dalla squadra.

Valtteri Bottas 6 Da vero goat qual è se ne infischia barbaramente di questa ultima gara, a terzo posto Piloti acquisito, e passeggia per Abu Dhabi pronto a sfoggiare il casco natalizio nei test con la Sauber.

Lando Norris 8 L’ennesima foratura dopo Brasile e Losail gli taglia un po’ le gambe, facendogli perdere il quinto posto nel mondiale. In qualifica eccelle.

Fernando Alonso 7,5 E’ un ragazzino pieno di entusiasmo, crede nel progetto Alpine. El Plan.

Charles Leclerc 6,5 Un pit stop aggiuntivo in regime di virtual safety car lo spedisce indietro e il punticino finale non è nemmeno un brodino: settimo nel mondiale dopo un fine settimana dove “soffre” Sainz.

Daniel Ricciardo 5 Altra gara incolore, è Monza a salvare la sua stagione. E una vittoria non è certo poco.

Kimi Raikkonen 7 Un addio in sordina, con un ritiro per noie ai freni, con discrezione. Un piena linea con il personaggio, che non ha mai dato fastidio a nessuno. Ciao amico mio.

Sebastian Vettel 6,5 Appena fuori dai punti, ma è il pilota che ha fatto più sorpassi in stagione. Ha lottato.

Nicholas Latifi 4 E’ il Glock dei giorni nostri, inconsapevole ago della bilancia, l’imprevisto che spariglia le carte. L’uomo al quale sarà legato questo folle epilogo iridato.

Michael Masi 2 Fa peggio di Jeddah, ergendosi a protagonista e demiurgo del finale di stagione. Dominus indiscusso dei giochi senza frontiere a 300 all’ora, fa e disfa a suo piacimento, non dà la rossa per mettere in parità di di condizioni i rivali, con l’equità sportiva e la terzietà sacrificate sull’altare di uno show a uso e consumo del pubblico, un giro “verde” dato ben sapendo quale sarebbe stato l’esito. Molto male.

Toto Wolff 2 Ha ragione ad incazzarsi, ma è un pessimo perdente, dinanzi alle difficoltà perde tutto il suo stile sbraitando in radio, con un filo diretto con la direzione gara che è un rimedio peggiore del male stesso. Si ravvede il giorno dopo facendo i complimenti a Verstappen.

Il contegno di Hamilton nel dopo gara 10 e lode Esce dall’auto sconvolto, quello che è successo è sotto gli occhi di tutti. La prima cosa che fa è andare a congratularsi con il campione del mondo Verstappen. Un gigante.

 

3.1/5 - (43 votes)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati