F1 | Lapo Elkann: “La Ferrari ha bisogno di serietà e di una squadra vincente”

"Basta con politica e giochini così non si vincerà mai", ha sottolineato su Twitter il fratello del presidente del Cavallino

F1 | Lapo Elkann: “La Ferrari ha bisogno di serietà e di una squadra vincente”

Stanno facendo il giro del mondo le parole pubblicate su Twitter da Lapo Elkann. Questi, fratello di John, presidente della Ferrari nonché numero uno di Exor, senza mezzi termini ha esternato il proprio punto di vista sulla situazione negativa che sta attraversando la squadra del Cavallino. Lapo Elkann, non nuovo ad utilizzare i social per evidenziare il momento no della Rossa, ha infatti invitato la Scuderia a lavorare con serietà per poter tornare ad ambire al titolo. Un Mondiale che alla Ferrari manca rispettivamente dal 2007, quello piloti con Kimi Raikkonen, e dal 2008 quello Costruttori.

Il campionato 2023 di Formula 1 è iniziato in salita per la Ferrari che, dopo i primi tre appuntamenti stagionali, ha raccolto la miseria di 26 punti che la pongono al quarto posto nel Costruttori alle spalle di Red Bull, Aston Martin e Mercedes. Una situazione così negativa non si vedeva a Maranello dal lontano 2009, anno caratterizzato dal cambio regolamentare, dove la Ferrari addirittura non marcò neanche un punto nei primi 3 GP.

“La Ferrari ha bisogno di serietà e squadra vincente nei box e fuori, è ora di darci una svegliata basta con politica e giochini così non si vincerà mai”, il tweet di Lapo Elkann.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

F1 | GP Ungheria, le nostre pagelleF1 | GP Ungheria, le nostre pagelle
News F1

F1 | GP Ungheria, le nostre pagelle

Piastri glaciale, Hamilton dà lezioni di F1, Leclerc c'è
Oscar Piastri 10 Al secondo anno in massima categoria ecco la prima vittoria del giovanissimo talento australiano. Al pronti via