F1 GP Cina, Prove Libere 2: ancora Hamilton davanti a Raikkonen

Terzo Bottas, inseguito da Vettel e Verstappen

F1 GP Cina, Prove Libere 2: ancora Hamilton davanti a Raikkonen

Risultato fotocopia alle FP1, per i primi tre piloti, anche nella seconda sessione di Libere in pista a Shanghai. A fine giornata è così Lewis Hamilton a risultare il più veloce, con il miglior crono di 1:33.482, ottenuto sulla mescola ultrasoft. E ancora una volta a intervallare le due Mercedes troviamo la Ferrari di Raikkonen, che ha chiuso a soli 7 millesimi dal vertice, precedendo il connazionale Bottas. Racchiusa nel decimo che raccoglie i primi quattro protagonisti di questa giornata, anche la Rossa di Vettel, giunta quarta davanti a Verstappen, Hulkenberg, Magnussen, Sainz, Ricciardo e Alonso, a completare le prime dieci posizioni.

Cronaca – 18°C la temperatura dell’asfalto e 20°C quella dell’aria, quando scattano le Libere 2 a Shanghai. Grosjean è il primo a lanciarsi, con la mescola soft, seguito da Magnussen sulle medium. Il primo crono è proprio per il francese, che fa segnare 1:36.927, seguito da Magnussen e Gasly. Vettel comincia la sessione con le medium, Kimi con le soft. Al vertice si alternano intanto Hartley, Ericsson e poi Hulkenberg, primo in 1:36.014. Sirotkin e Stroll sono i primi a indossare subito le ultrasoft, prendendosi rispettivamente la sesta e la 13esima piazza.

Bottas si mette a dettare il passo con la gomma medium e il tempo di 1:34.387, ma poi la palla passa a Hamilton, milgiore con le soft e il crono di 1:34.179. Seguono quindi i rispettivi alfieri di Ferrari, Red Bull, Force India e McLaren. Hamilton si ferma ai box, mentre Raikkonen si mette davanti in 1:34.063. A trenta minuti dal via Hamilton torna in pista con le ultrasoft e torna a farla da leader grazie al tempo di 1:33.482. Lo seguono Kimi, Hulkenberg, Bottas, Vettel, Ricciardo, Verstappen, Gasly, Hartley e Alonso. Sulla mescola gialla ci sono ancora solo il finlandese della Ferrari, le due Red Bull e Alonso.

Bottas si porta secondo, a 33 millesimi dal compagno di box. Con la ultrasoft Verstappen sale terzo. Settimo tempo invece per Sainz. A metà sessione la mescola protagonista è la ultrasoft. Hamilton è inseguito da Raikkonen, a soli 7 millesimi, Bottas, Vettel, con i primi quattro racchiusi in un solo decimo, quindi Verstappen, Hulkenberg, Magnussen, Sainz, Ricciardo e Alonso.

La classifica non subirà cambiamenti fino a conclusione della sessione, con i piloti impegnati nella simulazione del passo gara negli ultimi trenta minuti di lavoro in pista; intanto il vento è aumentato di intensità. Nei long run Verstappen risulta il più veloce con la mescola ultrasoft, mentre Raikkonen si distingue con la gomma gialla. Bottas e Vettel sono invece impegnati con le medium. Meno brillante con la mescola viola è Ricciardo, che nel corso della sessione ha sofferto inoltre alcuni fastidi con il pedale dell’acceleratore.

Le fasi finali della sessione vedono Vandoorne protagonista di un unsafe relaese dopo il pit stop: l’olandese è costretto a fermarsi a bordo pista per una gomma non fissata a dovere. La pioggia arriva a bagnare il tracciato di Shanghai, con una manciata di piloti che sfruttano gli ultimi minuti per un’uscita sulle intermedie.

La bandiera a scacchi conferma che Lewis Hamilton è ancora il più veloce davanti a Raikkonen e Bottas.

F1 GP Cina – Tempi, risultati e giri Prove Libere 2

 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati