F1 | GP Abu Dhabi: Bottas si conferma il più veloce, Hamilton secondo

Terzo e quarto tempo per le Ferrari di Leclerc e Vettel

F1 | GP Abu Dhabi: Bottas si conferma il più veloce, Hamilton secondo

Si è conclusa da poco la seconda sessione di prove libere con il dominio della Mercedes. Il più veloce di tutti è stato Valtteri Bottas con il miglior tempo in 1:36.256. Il finlandese ha preceduto il compagno di squadra Lewis Hamilton e la Ferrari di Charles Leclerc.

Quarto tempo per Sebastian Vettel davanti alle Red Bull di Max Verstappen e Alexander Albon. Settima la Haas di Romain Grosjean, ottavo Sergio Perez con le Toro Rosso di Daniil Kvyat e Pierre Gasly a chiudere la top 10.

La sessione è stata interrotta causa bandiera rossa per il contatto tra Valtteri Bottas e Romain Grosjean alla curva 19. Incidente anche per Antonio Giovinazzi che dopo un testacoda ha impattato contro le barriere all’ultima curva ma nessun problema per lui che è riuscito a prendere subito la pista. Piccola sbavatura anche per Charles Leclerc sempre nello stesso punto.

Appuntamento a domani ore 11:00 per il terzo turno di libere!

Gran Premio Abu Dhabi: i risultati del secondo turno di libere

Pos. N. Pilota Team Tempo
1 77 V. Bottas Mercedes 1’36″256
2 44 L. Hamilton Mercedes 1’36″566
3 16 C. Leclerc Ferrari 1’36″642
4 5 S. Vettel Ferrari 1’36″691
5 33 M. Verstappen Red Bull 1’36″807
6 23 A. Albon Red Bull 1’37″288
7 8 R. Grosjean Haas 1’37″601
8 11 S. Perez Racing Point 1’37″637
9 26 D. Kvyat Toro Rosso 1’37″651
10 10 P. Gasly Toro Rosso 1’37″770
11 55 C. Sainz McLaren 1’37″834
12 4 L. Norris McLaren 1’37″918
13 18 L. Stroll Racing Point 1’37″985
14 20 K. Magnussen Haas 1’38″080
15 27 N. Hulkenberg Renault 1’38″122
16 3 D. Ricciardo Renault 1’38″400
17 7 K. Raikkonen Alfa Romeo 1’38″415
18 99 A. Giovinazzi Alfa Romeo 1’38″464
19 63 G. Russell Williams 1’39″512
20 88 R. Kubica Williams 1’40″455

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Zac

    29 Novembre 2019 at 15:57

    Cameriere, Champagne!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati