F1 | Ferrari-Santander, sottoscritto accordo pluriennale

Il gruppo bancario spagnolo torna ad essere Premium Partner del Cavallino

F1 | Ferrari-Santander, sottoscritto accordo pluriennale

Ferrari e Santander hanno annunciato una collaborazione che vedrà il banco spagnolo tornare ad essere Premium Partner di Maranello, dopo la precedente collaborazione tra il 2010 e 2017. La partnership, pluriennale, vedrà così il logo del gruppo bancario sulle monoposto del Cavallino, sulle tute dei piloti Charles Leclerc e Carlos Sainz, sui cappellini, sull’abbigliamento ufficiale da gara e sarà presente anche nelle attività della Ferrari Driver Academy.

Inoltre il Banco Santander sarà presente con la Ferrari per quel che riguarda le Competizioni GT, con il suo logo applicato sulle vetture ufficiali partecipanti al WEC e sulla prossima Hypercar di Le Mans.

È un onore collaborare di nuovo con un’istituzione finanziaria globale come Santander, impegnata in un’attività bancaria responsabile e che ha dimostrato la leadership nel finanziamento delle energie rinnovabili e nei servizi di consulenza ESG in tutto il mondo – ha dichiarato il presidente della Ferrari John Elkann – Non vediamo l’ora di collaborare con loro per raggiungere il nostro obiettivo chiave di diventare carbon neutral entro il 2030. Riteniamo che la Formula 1 con le sue innovazioni e sviluppi tecnologici andrà a beneficio della nostra industria e, in definitiva, della società nel suo insieme”.

Siamo molto entusiasti di lavorare di nuovo con la Ferrari e di supportarli nella transizione verde – Ana Botín, Presidente Esecutivo, Banco Santander – Santander è totalmente impegnata nella lotta ai cambiamenti climatici e, in qualità di fornitore leader di finanziamenti per l’auto in Europa, siamo determinati ad aiutare l’industria automobilistica mentre diventa verde. La nostra nuova partnership con la Ferrari accelererà i nostri progressi comuni”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati