F1 | Ferrari, Raikkonen: “Nel 2018 voglio partire bene per giocarmi fino alla fine il mondiale”

"Voglio massimizzare i risultati nella prima parte del campionato" ha aggiunto

F1 | Ferrari, Raikkonen: “Nel 2018 voglio partire bene per giocarmi fino alla fine il mondiale”

In un’intervista rilasciata ai microfoni di racer.com, Kimi Raikkonen ha parlato delle aspettative per la stagione 2018, sottolineando come l’obiettivo sia giocarsi il mondiale fino all’ultima corsa di Abu Dhabi. Il finlandese della Ferrari, dopo le deludenti stagioni 2014 e 2015, sta vivendo una seconda “giovinezza” a bordo della Rossa di Maranello, soprattutto dopo l’ultimo finale di campionato.

Per il 2018, Kimi vuole massimizzare i risultati nella prima parte del mondiale, cercando di evitare problemi o ritiri, così da restare in scia ai migliori nella parte “calda” della stagione, quando si decreterà il nuovo Campione del Mondo.

Ecco le parole di Kimi Raikkonen: “Ovviamente c’è solo un vincitore del campionato ogni anno e il resto non è mai molto felice. Ogni gara ha una storia e sé e sappiamo perfettamente che certi tracciati non si adattano alle nostre caratteristiche, ma essendo un grande team abbiamo l’obbligo morale di provarle a vincere tutte. Non importa cosa sia successo durante l’anno, ci sono tante ragioni che spiegano il risultato di un campionato, soprattutto se combattuto come l’ultimo”.

“Quest’anno siamo stati i quarti più veloci e onestamente mi aspettavo qualcosa di meglio, soprattutto considerando il potenziale dell’auto. Nel 2018 l’obiettivo sarà continuare sulla strada intrapresa, mettendo insieme un buon pacchetto e cercando di massimizzare i risultati nella prima parte del campionato. Voglio lottare per il mondiale e questo mi aiuterebbe a mettere in cascina punti importanti. Non voglio avere ritiri o problemi” ha concluso.

Roberto Valenti

F1 | Ferrari, Raikkonen: “Nel 2018 voglio partire bene per giocarmi fino alla fine il mondiale”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. 1ferrari2

    6 dicembre 2017 at 13:30

    Questo articolo lo conservo fino all’avvio del mondiale. Poi vediamo a Barcellona quanti punti hai.

  2. Raphael

    6 dicembre 2017 at 14:57

    Si, e io voglio progettare la prossima Ferrari della F1, tanto basterà leggere il regolamento 🙂
    Già sarà difficile per Vette (il prossimo anno non cambierà nulla, sarà ancora dominio Mercedes che giocherà un po’ con gli avversari come quest’anno per far contenti dirigenza F1 e sponsor) figurati per Raikkonen….

  3. amico di frederick

    6 dicembre 2017 at 20:52

    Vuoi cominciare bene? Ritirati! Hai fatto il tuo tempo! Lascia il posto a Riccardo e fra 2 anni anche il posto di Vettel chectanto fenomeno non e’ sara’ di Verstappen.

  4. cevola

    6 dicembre 2017 at 22:44

    E’ difficile credere che lui stesso abbia fatto queste dichiarazioni: sa benissimo che è il numero due in squadra e gli è stato dimostrato in tante occasioni, la più evidente nel GP di Montecarlo, quando, nonostante la pole e al fatto che fosse in testa, ha subito dalla sua squadra il classico degli undercut in favore di Vettel che restato fuori due giri in più, gli ha guadagnato quel secondo per stargli davanti, mentre lui finiva intruppato nel traffico. Detto questo in Ferrari, da che Mondo e Mondo, non ci sono mai stati due piloti a pari trattamento, per cui è difficile che un top driver decida ci correre per la Rossa, fin tanto ci sarà Vettel. Ricciardo questo lo sa benissimo ed infatti punta alla Mercedes nel 2019, al posto di Bottas, o Hamilton se decidesse di ritirarsi. Verstappen è della Redbull fino al 2020, compreso, per cui direi che c’è tempo…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati