F1 | Ferrari, Leclerc: “Abbiamo dato tutto, anche se il secondo posto non era quello che volevamo”

"Sono certo che otterremo il successo che vogliamo fortemente", ha detto il monegasco

F1 | Ferrari, Leclerc: “Abbiamo dato tutto, anche se il secondo posto non era quello che volevamo”

Charles Leclerc ha concluso al secondo posto il Gran Premio d’Austria, nona prova stagionale del Mondiale 2019 di Formula Uno. Il monegasco è stato protagonista di un grande weekend sulla pista di Spielberg, dove è andato a un passo dalla prima storica vittoria in carriera.

Leclerc, scattato dalla pole position, è rimasto in testa alla gara fino al giro numero 69 dove ha subito il sorpasso della Red Bull di Max Verstappen (l’olandesino montava gomme dure più fresche rispetto a quelle della SF90 numero 16, ndr) che ha poi vinto la corsa. Il ruota a ruota tra Charles e Max è stato investigato dai giudici al termine del GP, i quali però hanno deciso di non comminare nessuna sanzione etichettando l’episodio come un normale incidente di gara.

Nel complesso è stato un fine settimana positivo. Sfortunatamente, non è finito come avremmo voluto. Nel mio primo stint sono stato competitivo, avevamo davvero un buon ritmo. Ci siamo fermati anticipatamente per cambiare le gomme per evitare di perdere la posizione da Bottas. Questo ha reso il secondo stint più lungo e più impegnativo del previsto, poiché le ruote posteriori si sono degradate parecchio nell’ultima parte di gara”, ha sottolineato l’alfiere della Rossa.

Completando la propria disamina ha aggiunto: “Il secondo posto non era quello che volevamo oggi, ma in questo fine settimana abbiamo dato tutto e di certo abbiamo fatto un passo avanti. Sono convinto che questo porterà ulteriori progressi per le prossime gare e ci consentirà di ottenere il successo che vogliamo tutti tanto fortemente”.

Piero Ladisa


F1 | Ferrari, Leclerc: “Abbiamo dato tutto, anche se il secondo posto non era quello che volevamo”
3.5 (70%) 4 votes
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

3 commenti
  1. atta4519

    1 luglio 2019 at 08:33

    CARISSIMO LE CLERK TI ANNO SCIPPATO, E QUESTO E SOLO L’INIZIO, ASPETTATI DI PEGGIO, LA PROSSIMA VOLTA SII PIU DURO A COSTO DI ANDARE FUORI TUTTE DUE, NON TIRARTI MAI PIU INDIETRO TANTO VERSBATRTEN E SEMPRE COSI LUI SI BUTTA TANTO LO SA CHE GLI ALTRI SI SPOSTANO, DORA IN POI NON SPOSTARTI MAI PIU A COSTO DI ANDARE FUORI TUTTE DUE.

  2. Zac

    1 luglio 2019 at 14:08

    Le prestazioni della Ferrari, in gara, sono un bluff: in Bahrain, in Canada, in Austria. Consumano troppo carburante nella prima parte, sperando nella safety car, ma nel finale vengono sempre raggiunte.

    • Ronnie

      1 luglio 2019 at 19:57

      Da come Le Clerk ha risposto a Verstappen al primo sorpasso la Ferrari non era in carenza di potenza, quindi non era senza carburante, era solo messa peggio in aderenza.

      Io non sono Ferrarista, Verstappen per il recupero che ha fatto meritava la vittoria, ma non così, aveva tempo per fare un sorpasso corretto, invece ha prima portato lungo Le Clerk e fin qui, ci stava, ma buttarlo fuori dandogli una ruotata è da vigliacchi. Il sorpasso lo avrebbe potuto concludere in modo pulito lasciandogli un po’ di spazio oppure avrebbe avuto altri 2 o 3 giri per riprovarci.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati