F1 | Ferrari, Binotto: “Terzo posto non del tutto impossibile, anche se i rivali saranno molto forti”

"Abbiamo una squadra forte e ho piena fiducia in loro", ha ammesso il TP di Maranello

Binotto parla degli obiettivi in vista della nuova stagione
F1 | Ferrari, Binotto: “Terzo posto non del tutto impossibile, anche se i rivali saranno molto forti”

La stagione 2020 è stato tutt’altro che idilliaca per la Ferrari. La scuderia del Cavallino infatti non è riuscita a portare in pista una monoposto competitiva, “azzoppata” inoltre dall’accordo segreto con la FIA per la power unit, che ha ottenuto la miseria di tre podi (due con Charles Leclerc e uno con Sebastian Vettel) chiudendo solamente al sesto posto nel Mondiale piloti.

Nonostante un’annata difficile, la Rossa spera di rialzare la testa nel prossimo campionato dove si augura di poter tornare almeno ad occupare il podio iridato. Un obiettivo non certo facile e scontato, visto che l’agguerrita concorrenza (McLaren, Aston Martin, Alpine) non starà certamente a guardare gli sviluppi di Maranello cercando di migliorare quanto di buono fatto vedere nel 2020.

Questa squadra è stata in grado di finire seconda negli ultimi cinque anni tranne quando è arrivata terza – ha dichiarato Binotto, citato dal portale  RaceFans – Quindi penso che il terzo non sia del tutto impossibile. E penso che dovrebbe essere almeno il nostro obiettivo minimo per la prossima stagione”.

Con il regolamento pressoché identico a quello del 2020, in attesa delle nuove regole che entreranno in vigore dal prossimo anno, non sarà facile operare tanti miglioramenti sulla SF-21. Ragion per cui i due gettoni di sviluppo saranno dirottati dove la Ferrari ha mostrato le maggiori lacune tecniche, al contrario di altre scuderie che invece avranno maggiori libertà di sviluppo.

Abbiamo solo due gettoni da giocare, cercando di affrontare e modificare i punti deboli di quest’anno – ha sottolineato il team principal – Ci sono squadre che al momento non sono limitate dai token, hanno token gratuiti: Racing Point o AlphaTauri. Quindi quelle squadre avranno un vantaggio competitivo in termini di sviluppo, di cui dobbiamo essere pienamente consapevoli”.

Binotto, completando la propria disamina, ha poi aggiunto: “Altre squadre cambieranno motorista (la McLaren monterà power unit Mercedes, ndr) e potrebbero avere un aggiornamento in termini di potenza del motore di cui, ancora una volta, dobbiamo essere consapevoli. Quindi i competitor saranno molto forti il ​​prossimo anno. Ma come ho detto credo che qui a Maranello abbiamo una squadra forte e ho piena fiducia in loro, possiamo fare un lavoro migliore rispetto a quello che abbiamo fatto oggi”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati