F1 | Ferrari, Binotto: “Quanto accaduto a Sochi ci deve servire da lezione per il futuro”

Sui piloti: "La nostra intenzione è quella di provare a gestire la situazione a beneficio del team"

F1 | Ferrari, Binotto: “Quanto accaduto a Sochi ci deve servire da lezione per il futuro”

Tra i protagonisti della press conference del venerdì di Suzuka, svoltasi questa mattina, era presente anche la Ferrari con Mattia Binotto.

Il team principal della Rossa, discutendo sulla decisione di rinviare le qualifiche la domenica prima del GP a causa del tifone Hagibis, ha detto: “È un peccato per i fan ma è una decisione pienamente rispettabile, la sicurezza viene prima di tutto. I programmi saranno più intensi, potremo utilizzare più pneumatici ovvero quelli che risparmieremo per le FP3. Le cose sono più complicate ma sicuramente è una grande sfida, ma sono abbastanza sicuro che domenica avremo un bello spettacolo. Sarà un weekend felice e stimolante per tutti. Ma sono sicuro che possiamo essere competitivi”.

Binotto è tornato a parlare dei fatti di Sochi:  “Questa settimana ho incontrato entrambi a Maranello per alcune attività. Penso che abbiamo avuto discussioni positive, costruttive, oneste, eque e trasparenti con tutti e due. A Sochi non è successo niente di veramente brutto, ma sicuramente qualcosa che deve essere migliorato e affrontato. È una lezione che abbiamo imparato da migliorare per il futuro”.

Sulla gestione Vettel-Leclerc: “Sono contento delle prestazioni di entrambi. Abbiamo una line up competitiva, ma lo scopriamo certo ora. Non penso che ci sia il rischio di perdere il controllo perché c’è una differenza tra non gestire i driver e almeno avere l’intenzione di gestirli. La nostra intenzione è quella di provare a gestire la situazione a beneficio del team e in secondo luogo a beneficio dei piloti. Potremmo fare alcune cose che possono essere affrontate o migliorate e penso che sia quello che stiamo costruendo e cercando di fare per il futuro”.

Sui regolamenti 2021 che verranno approvati entro fine ottobre: “Ci sarà un incontro con la FIA e la F1 il giorno 16 della prossima settimana. Penso che sarà molto importante perché è l’ultimo prima del voto. Ferrari rappresenta la F1, abbiamo voce importante nelle discussioni, ma senza dubbio ci sono ancora molti punti da rivedere”.

Piero Ladisa


Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati