F1 | Ennser sul GP del Canada: “Abbiamo scelto di non multare Vettel per i suoi atteggiamenti post gara”

"Vettel era terribilmente arrabbiato al termine della gara", ha aggiunto il commissario presente a Montreal

Ennser è tornato sui fatti del Canada, sottolineando come la direzione gara decise intenzionalmente di non multare il tedesco per i suoi atteggiamenti al termine della corsa
F1 | Ennser sul GP del Canada: “Abbiamo scelto di non multare Vettel per i suoi atteggiamenti post gara”

Intervistato dal quotidiano Die Welt su fatti dell’ormai lontano Gran Premio del Canada, Hans-Gerd Ennser è tornato sulla mancata multa a Sebastian Vettel per il suo comportamento all’interno del parco chiuso, sottolineando come la direzione gara, almeno in quel frangente, decise di chiudere un occhio, sollevando il tedesco da ulteriori sanzioni dopo quella accusata in pista.

L’alfiere della Ferrari, ricordiamo, difese la leadership del Gran Premio su Lewis Hamilton dopo una piccola sbavatura in curva 3, aspetto che lo portò ad accusare una penalità di cinque secondi sul tempo totale di gara. Una vera ingiustizia che lo spinse dapprima a scambiare i cartelli delle posizioni all’interno del parco chiuso e successivamente a quasi non presentarsi sul podio.

“Vettel era terribilmente arrabbiato al termine della gara e in queste condizioni, spesso e volentieri, fai cose di cui puoi pentirti già il giorno dopo”, ha affermato Ennser, commissario di gara durante l’appuntamento del Canada. “In circostanze come queste usi un pò di tatto e chiudi un occhio. Abbiamo deciso di non applicare ulteriori sanzioni perchè abbiamo valutato le forti emozioni di quel momento”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

7 commenti

Articoli correlati