F1 | Ecclestone non ha dubbi: “Vettel non è stato supportato dalla Ferrari”

"Ho l'impressione che la Ferrari abbia fatto più per Raikkonen che per Sebastian. Reputo Vettel una vittima e non un colpevole", ha detto l'ex patron del Circus

F1 | Ecclestone non ha dubbi: “Vettel non è stato supportato dalla Ferrari”

Analizzando la stagione della Ferrari, conclusasi al secondo posto in entrambe le classifiche iridate, Bernie Ecclestone è certo del mancato supporto da parte della scuderia del Cavallino a Sebastian Vettel nei momenti topici della stagione.

Lewis è stato eccezionale, ma ha anche avuto il totale supporto del team – ha dichiarato l’ex patron della Formula Uno in un’intervista rilasciata alla testata tedesca Auto Bild -. Non si può dire di Sebastian. La mia impressione è che la Ferrari sia caduta nelle vecchie abitudini dopo la morte di Sergio Marchionne”.

Ecclestone, continuando con la propria disamina, ha aggiunto: “Improvvisamente ci sono stati strani errori di strategia e dall’esterno ho avuto l’impressione che la Ferrari abbia fatto di più per Kimi Raikkonen che per Sebastian. Una squadra deve supportare il suo pilota di punta senza compromessi. Per me Vettel è una vittima e non un colpevole”.

Per Ecclestone gli errori commessi da Vettel sono dovuti esclusivamente a una mancanza di sostegno da parte della Ferrari: “Una squadra deve rafforzare un grande pilota, non indebolirlo. Basti guardare Jean Todt con Michael (Schumacher, ndr). Se un pilota non sente il supporto del team, il tasso di errore aumenta e subentra una componente psicologica”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

2 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati