F1 | BMW non rimpiange di aver lasciato la Formula 1

"La nostra strategia di sport motoristici segue quella della nostra società"

L'azienda automobilistica aveva lasciato il mondiale a fine 2009
F1 | BMW non rimpiange di aver lasciato la Formula 1

La casa automobilistica tedesca, ex proprietaria della Sauber, decise di ritirarsi improvvisamente dalla Formula 1 a fine 2009, a seguito della crisi economica globale di quel periodo. Intervistato da Suddeutsche Zeitung, il consigliere Klaus Frohlich ha detto che la BMW (impegnata ora nel DTM e nella Formula E, ndr), non si è mai pentita di aver fatto quella scelta.

Il contributo per il marchio è minimo e l’investimento è enorme, quindi non ci siamo pentiti di aver lasciato la Formula 1. Tra le altre cose, la categoria sta attraversando un periodo molto difficile. La nostra strategia di sport motoristici segue quella della nostra società. Non abbiamo bisogno di un campionato particolare per mostrare il marchio. Il punto è, in generale, che c’è meno volontà di investire e con l’aggiunta di problemi a causa del coronavirus, dobbiamo affrontare quella che è probabilmente la più grande recessione economica dal 1945. Ecco perché penso che sarà difficile vedere nuovi produttori che arriveranno in F1″. 

 

Leggi altri articoli in News F1

Articoli correlati