F1 | Affidabilità Ferrari, Leclerc sconfitto in Bahrain per un problema a un cilindro? [VIDEO]

Binotto: "Inconveniente non riconducibile all'MGU-H"

L'unità sarà spedita a Maranello per tutte le verifiche del caso
F1 | Affidabilità Ferrari, Leclerc sconfitto in Bahrain per un problema a un cilindro? [VIDEO]

Al termine del Gran Premio del Bahrain andato in scena nella serata di ieri, Mattia Binotto ha parlato del problema tecnico che ha rallentato Charles Leclerc durante la corsa sul tracciato di Sakhir, sottolineando come il guasto non sia riconducibile al motore MGU-H, come d’altronde aveva dichiarato via radio l’ingegnere di pista del monegasco, piuttosto a qualcosa inerente alla combustione in un cilindro.

Un problema importante, verificatosi a dieci giri dalla fine, che non ha penalizzato solamente i cavalli della SF90, ma anche la gestione del carburante, visto che Leclerc ha rischiato di non finire la corsa per mancanza di benzina (la safety car ha dato una grossa mano.ndr).

Da notare che l’unità, secondo quanto dichiarato dal Team Principal, sarà imballata e spedita a Maranello per ulteriori analisi, ovviamente con l’obiettivo di avere un quadro chiaro sul’accaduto. La speranza è quella di poterla rimontare nel corso del prossimo Gran Premio di Cina, appuntamento in programma tra due settimane a Shanghai.

“Stiamo ancora controllando il motore e non abbiamo un’idea chiara su ciò che è successo”, ha dichiarato Mattia Binotto al termine della gara di ieri. “Sappiamo che si è trattato di un problema all’unità endotermica, precisamente alla combustione su un cilindro, ma il motore tornerà a Maranello per ulteriori controlli. Quando si verificano questi problemi c’è bisogno di tempo”.

Sull’ipotesi di un guasto all’MGU-H ha aggiunto: “Non c’è stato alcun problema. Con quel tipo di noia avremmo provato a modificare delle mappature, aggirando l’inconveniente, ma purtroppo non abbiamo avuto questa possibilità”.


Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. Raphael

    1 Aprile 2019 at 15:06

    Non c’è molto da dire se non di riportare la potenza come al primo GP visto che non hanno nemmeno capito come e cosa si è rotto nel motore, si resta dietro le Mercedes ma almeno si arriva alla fine. La Ferrari non ce la fa ad arrivare al livello Mercedes, questa è la verità sotto al sole.

  2. Victor61

    1 Aprile 2019 at 15:16

    scommetto che in Cina la Ferrari potrà montare una PU nuova di zacca senza incorrere in nessuna penalità…potenza della lirica dove ogni dramma è un falso

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati