Emergenza Coronavirus: l’Ospedale di Parma e la Dallara uniscono le forze

"L’Ospedale di Parma e la Dallara Automobili uniscono le forze per la realizzazione di una maschera C-pap a basso costo", recita il comunicato

Dallara offrirà il proprio contributo alla lotta al COVID19
Emergenza Coronavirus: l’Ospedale di Parma e la Dallara uniscono le forze

Tramite un comunicato stampa diffuso sul proprio sito, Dallara ha ufficializzato una partnership con l’Ospedale di Parma, attualmente impegnato in prima persona nella lotta al Covid19.

A partire da questa settimana, il marchio emiliano avvierà la realizzazione di una maschera C-pap a basso costo, basata sull’idea del Dottor Favero e sulla valvola progettata da Isinnova.

L’obiettivo comune sarà quello di regalare alla terapia intensiva dell’ospedale parmense diverse maschere per la respirazione polmonare, materiale quanto mai utile per tutte le persone che affrontano o che affronteranno la fase più critica del virus Covid19.

“L’Ospedale di Parma e la Dallara Automobili uniscono le forze e le rispettive competenze per la realizzazione di una maschera C-pap a basso costo, basata sull’originale intuizione del Dott. Favero e sulla valvola progettata da ISINNOVA”, recita il comunicato stampa.

“Anche con una semplice stampante 3D ad uso domestico è possibile realizzare la valvola che consente di trasformare la maschera da snorkeling della Decathlon in un respiratore non invasivo, utile per aiutare i pazienti che non richiedono intubazione. Dallara Automobili ha deciso di mettere a disposizione di tutti, gratuitamente ed in logica open source, i disegni Cad e le istruzioni per la realizzazione del respiratore”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Stroll positivo al Coronavirus dopo il GP dell’Eifel

Stroll è risultato negativo all'ultimo tampone effettuato, aspetto che dovrebbe consentire alla squadra di schierarlo in Portogallo
Lance Stroll è risultato positivo al test del Coronavirus dopo l’ultimo Gran Premio dell’Eifel, 11° appuntamento di questo mondiale 2020