Ecclestone: “La F1 di oggi non vale i soldi di un biglietto”

Per il boss del Circus è troppo scontata e priva di spettacolo

Ecclestone: “La F1 di oggi non vale i soldi di un biglietto”

E’ un Bernie Ecclestone piuttosto pungente quello che al Daily Mail ha parlato del Circus della modernità. Da sempre critico verso le regole rivoluzionarie e soprattutto nei confronti della tecnologia ibrida il Supremo ha tirato un affondo non indifferente.

“La maggior parte dei protagonisti in griglia pensa soltanto al proprio bene e al breve termine. O meglio quando parlano del lungo periodo pensano al massimo alle successive due/tre gare. Il risultato è che questa F1 è la peggiore mai vista e personalmente non spenderei neppure un soldo per portare la mia famiglia ad assistere ad un gran premio. Anche i bookemaker ormai l’hanno capito. In ogni weekend c’è un’ampia probabilità di avere Hamilton in pole e una Mercedes vittoriosa con l’altra sul podio” – l’aspra considerazione.

Quindi parlando dell’attuale Presidente della FIA Todt il boss del Grande Circo ha sentenziato: “E’ troppo diplomatico. Vorrebbe accontentare tutti e purtroppo non è possibile. Jean si sta dando un gran da fare con la campagna per la sicurezza sulle strade, ma non è affatto coinvolto da questo sport e forse non dovrebbe neppure occuparsene”.

Infine un augurio politico: “Sarebbe bello se l’Europa fosse in mano a Valdimir Putin. E’ un uomo che fa quel che ritiene giusto. Saprebbe di sicuro risolvere molte delle problematiche attuali”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati