Ecclestone incontra la FIA e Montezemolo per combattere la crisi della Formula 1

Il Patron della F1 giovedì avrà un meeting anche con la FIA e con Luca di Montezemolo. Presente anche Mattiacci

Ecclestone incontra la FIA e Montezemolo per combattere la crisi della Formula 1

La Formula 1 deve reagire e trovare un modo per combattere il calo di popolarità che ha colpito il Circus. Proprio a Budapest, Bernie Eccclestone si è incontrato con i team per discutere in particolar modo su come tornare a far riaffiorire l’appeal di una categoria dalla quale i giovani sembrano allontanarsi anno dopo anno.

L’idea dell’84enne sarebbe quella di creare un nuovo gruppo di lavoro di cui farebbero parte le scuderie principali del Circus (Red Bull, Mercedes, Ferrari e Force India), Ecclestone in prima persona e Flavio Briatore, nome consigliato da uno dei team presenti. Tuttosport ha raggiunto il Patron del Circus e alla domanda sul presunto ritorno nel Circus del manager cuneese, l’84enne non si è sbottonato: “Vedremo, vedremo cosa possiamo fare”.

E quelle di agosto saranno settimane calde per Ecclestone che oltre all’incontro coi top team avvenuto nel paddock dell’Hungaroring, giovedì sarà protagonista di un meeting anche con la FIA e con Luca di Montezemolo che in più di un’occasione ha fatto richiesta di un summit per combattere la crisi che sta colpendo la Categoria. All’incontro sarà presente anche Marco Mattiacci, team principal della scuderia italiana che ha confermato come il meeting sarà utile per fare il punto sulla situazione generale della Formula 1 e come aumentare la sua popolarità tra i fans. Ma l’ultima parola è sempre quella di Ecclestone: “Abbiamo bisogno di chiarire un po’ di cose e di capire se c’è la possibilità di mettere mano ai regolamenti”. ha concluso l’84enne.

Eleonora Ottonello

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

9 commenti
  1. Federico Barone

    29 luglio 2014 at 11:44

    Io non sono d’accordo con il metodo che vogliono utilizzare per risolvere i problemi attuali.

    Forse potrebbero iniziare chiedendo al pubblico cosa piace e cosa non piace di questa F1, per avere una direzione in cui muoversi. Ma la commissione composta da alcuni teams non mi trova d’accordo. I regolamenti devono essere – secondo me – stilati “super partes” ed i teams devono essere solamente dei concorrenti.

    • stefanoabbadia

      29 luglio 2014 at 12:00

      Barone….posso chiudere la questione ponendoti una domanda elementare?

      ti pare normale che a raddrizzare una situazione debbano essere le stesse persone che l’hanno mandata a picco?

      qui manca la coerenza..e chiederei a Montezemolo perché..perché in questa occasione non viene applicato lo stesso metodo che LUI ha preteso per raddrizzare la Ferrari (in Ferrari hanno mandato via alcune persone e ne hanno poste altre a raddrizzare (???) la situazione..
      perché LORO vogliono e si pretendono come salvatori di una situazione che loro stessi hanno creato?

      ahi ahi ahi ..qui casca l’asino..c’è qualche cosa che non torna..qualche persona non la conta giusta!!!!!!!!! vogliono cambiare o guadagnare di più?!!!!!!!

      • Federico Barone

        29 luglio 2014 at 13:05

        È sicuramente la seconda che hai citato, purtroppo…

        Ogni team ormai fa parte del giocattolo e tutti vogliono semplicemente dividersi una torta sempre più grande. Lo sport dei motori non esiste più. Mi sembra lampante. Ogni decisione viene presa in base al profitto che crea. E basta.

  2. stefanoabbadia

    29 luglio 2014 at 11:44

    Dico solo poche cose….
    – un paio d’anni or sono si erano incontrati
    – lo scorso anno Ecclestone era stato addirittura a Maranello..letto sui giornali sua intervista dove diceva che aveva parlato con la Ferrari per capire bene il tutto ed era entusiasta del nuovo motore e del suo suono!!
    – a Parigi avevano discusso di nuove regole..firmato addirittura un patto della concordia introducendo ulteriori limitazioni ai test ecc..
    la Fia aveva accolto (ACCOLTO) alcune richieste anche della Ferrari riguardo il Kers e l’Hers.. riguardo alcuen limitazioni sugli sviluppi dei motori..

    ora leggo che s’incontreranno di nuovo per migliorare la F1 …perché la Ferrari è contraria a questa F1

    …io non ci capisco niente e la vertita la sanno solo loro…però..però..è evidente e palese che non la raccontano giusta e che..temo..mio parere…loro s’incontreranno solo perché i conti (soldoni) non tornano o ne voranno guadagnare di più…mica per noi pubblico!!!!!!!

    questa è una mia opinione …speriamo sia sbagliata!!!!!!

  3. shony

    29 luglio 2014 at 12:22

    “Secondo Toto Wolff della Mercedes è importante che nel gruppo di lavoro siano coinvolti solo pochi team e siano consultati anche i media”… allora questi ci fanno o ci sono?? Nemmeno hanno capito che chi dovrebbe presenziare a ste riunioni dovrebbero essere i tifosi!! Creare un contatto magari via internet dove raccogliere consigli o commenti sulle modifiche che si volgiono apportare ai regolamenti, interpellare appassionati che seguono la f.1 da anni..questo dovrebbero fare. Altro che coinvolgere team ormai senza leader carismatici, federazione composta da manager cresciuti in alberghi a 5 stelle e non in pista, media che vogliono la f.1 come una sorta di circo per vendere diritti non agli appassionati veri ma a tanti semplici tele-curiosi. E quando ne usciamo così…. 🙁

  4. Dany_M

    29 luglio 2014 at 12:38

    Mamma mia sempre peggio!
    Magari avvicinano qualche spettatore della domenica ma così perdono gli appassionati veri e sto sport finirà per morire!
    Abbassassero i prezzi dei biglietti e riportassero la F1 sulle TV in chiaro, allora si che non ci sarebbe calo di appeal!!!

  5. jack74

    29 luglio 2014 at 22:05

    questi idioti non si rendono conto del danno che hanno fatto dando i diritti tv della f1 a sky di merda……. ancora non si sono accorti del crollo di ascolti dovuta alla tv a pagamento ? sanno solo lamentarsi e poi invece di migliorare fanno di tutto per allontanare il pubblico , un sacco di gente che conosco non guarda piu i gp perche si e’ rotta delle repliche assurde che la rai e’ costretta a dare e tutto per colpa del vecchiaccio che non si e’ accontentato dei soldi che la rai poteva pagare , schifo e poi rischifo…..invece di cercare briatore ai quei babbei basterebbe adarsi a leggere i vari blog e forum in cui la gente esprime il malcontento generale….

  6. A75X tifoso Williams

    29 luglio 2014 at 22:39

    Formula 1. Pronta la rivoluzione targata Ferrari: ecco le proposte di Montezemolo – http://www.news-republic.com/Web/ArticleWeb.aspx?regionid=6&articleid=26637753

    lo spero tanto…….

  7. Federico Barone

    29 luglio 2014 at 23:09

    Inquietante il parallelo (nella fotografia qui sopra) fra Ecclestone e Giano…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati