Ecclestone: “I team dovrebbero pretendere meno soldi”

Il Supremo risponde alla proposta di Wolff sul prezzo dei biglietti

Ecclestone: “I team dovrebbero pretendere meno soldi”

Come noto per Paperone Ecclestone la parola denaro è un tasto dolente. Pizzicato di recente e a più riprese dal boss Mercedes Toto Wolff in merito all’eccessivo costo d’ingresso in autodromo per gli spettatori, possibile causa del crollo delle presenze, il Supremo ha reso pan per focaccia.

“Se davvero la pensa così gli comunico che per avere biglietti meno costosi loro team dovrebbero avanzare meno pretese in modo da permettermi di diminuire le tasse agli organizzatori dei vari eventi – ha riferito ad Autosport – Il nocciolo è questo, noi incassiamo per le scuderie e loro si prendono il 70% di quanto raccolto dai promoter. Il problema comunque non sono i soldi ma il minor tempo a disposizione della gente e l’offerta sportiva più ampia che frammenta l’utenza”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

8 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati