Briatore: “Dopo Ecclestone forse un americano”

E sulla Mercedes dice che difficilmente vorrà replicare il dominio 2014

Briatore: “Dopo Ecclestone forse un americano”

Dopo averlo dichiarato lo ha ribadito. Flavio Briatore è convinto che la Mercedes non abbia la minima intenzione di dominare il campionato come successo nel 2014.

“Se continuasse a mostrare quella supremazia darebbe una ragione in più a chi vuole a tutti i costi cambiare il regolamento nel 2017 – il suo pensiero a Radio Rai – Non credo quindi sia nel suo interesse vincere facile”.

In seguito interrogato a proposito del futuro del Capo Supremo del Circus Bernie Ecclestone il manager di Cuneo ha predetto: “Per me resterà ai vertici almeno per altri due anni. Ne ha le capacità. Gli manca solo un maggior supporto da parte di FIA e CVC. In fin dei conti non c’è nessun altro davvero capace di dirigere questo sport. E’ probabile che un giorno andrà in mano ad un americano e sarà gestita da un consiglio. Una strada decisamente negativa”.

Infine sul mercato piloti ha concluso: “Hamilton sta bene dov’è. Non penso andrà altrove visto che sta mettendo sotto pressione Rosberg. Diversamente è possibile che la Ferrari sostituisca Raikkonen con un giovane come Bottas. Ricciardo invece rimarrà alla Red Bull”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati