Berger: “Webber voleva buttare fuori un rivale per il titolo”

Berger: “Webber voleva buttare fuori un rivale per il titolo”

Secondo Gerhard Berger, Mark Webber subito dopo il suo impatto contro il muro al GP Corea avrebbe voluto causare il ritiro di uno dei suoi rivali per il titolo. L’australiano è finito in testacoda dopo aver messo una ruota sul cordolo ed è poi finito a muro. Ma la sua Red Bull è poi tornata in pista ed è stata centrata dalla Mercedes di Nico Rosberg.

“Non capisco perchè Webber non ha frenato” ha dichiarato Rosberg. “E’ da pazzi tornare in pista in quel modo”.

“Avrebbe potuto frenare e fermare la vettura nei pressi del muro” ha dichiarato Berger.

“Ha buttato fuori Rosberg, ma era la persona sbagliata. Penso avrebbe preferito Alonso o Hamilton” ha dichiarato Berger a Servus TV.

“Penso fosse una manovra deliberata, è stato molto evidente. E’ uscito e sapeva che la sua gara era finita. In quel momento sei frustrato e ti passano per la testa mille pensieri. Ma è molto evidente, le sue ruote non sono bloccate. Forse ha avuto un problema ai freni, ma non credo”.

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

37 commenti
  1. sutil 69

    27 ottobre 2010 at 14:10

    cmq nn può essere se si vede alonso era gia li quando ancora webber nn aveva toccato il muro!

  2. SEZAR

    27 ottobre 2010 at 14:17

    Bergher ahahah…

  3. ale

    27 ottobre 2010 at 14:20

    L`anteriore sinistra dopo il contatto con il muretto era alzata da terra di almeno 20 cm = sospenzione posteriore fottuta.
    Gara finita e lui lo sapeva.

  4. iorek

    27 ottobre 2010 at 14:30

    comincio a pensare che gli ex piloti hanno una sindrome che li porta a dire cavolate….

  5. David

    27 ottobre 2010 at 14:46

    Giusto Berger, è proprio cosi
    come a Singapore Webber ha buttato fuori Hamilton per difendere il primo posto della Classifica
    Webber è il ParaCARRO
    🙂

  6. Paolo Jim Furlan

    27 ottobre 2010 at 15:56

    per Rezz…
    mi disiace ma ti sbagli…domenica Jim Morrison era a casa mia (solo per un paio di birrette) e mi ha detto che in sudamerica ha passato solo un periodo tra il 74 e il 75…
    scherzi a parte…manovre del genere Schumacher ne ha fatte in passato..quindi l´atteggiamente érealistico..la differenza sostanziale é che Schumacher era nelle condizioni di indirizzare coscientemente la sua vettura sull´avversario..si con Hill che con Villeneuve…mentre WEBBER sembrava tutto meno che in condizioni di controllare esattamente cosa stava facendo..per cui sono daccordo con te

  7. Marco

    27 ottobre 2010 at 19:12

    Bravo Berger.
    Webber è sempre stato vergognoso:
    – buca le gomme degli altri
    – li butta fuori
    – e SPESSO volontariamente!!!
    Alla faccia di Mazzoni e Capelli che in ogni Gp elogiano la sua “correttezza”.

  8. Motore Asincrono Trifase

    27 ottobre 2010 at 19:19

    Berger cambia spacciatore…

  9. Raffaele

    27 ottobre 2010 at 19:52

    Mah! La mia prima reazione è stata quella di una risata e pensare a cosa si fosse fumato Berger, però…… però rivedendo il filmato con due angolazioni diverse ho visto l’assenza di frenata e soprattutto la sterzata di Webber che ha buttato la sua monoposto in pista, ….. mah……. dopo Briatore tutto è possibile.

  10. gt junior

    27 ottobre 2010 at 19:55

    sono d’accordo con David,
    webber purtroppo e’ consapevole di quello che sta combinando…e le combina grosse.
    per me e’ troppo impulsivo e si vede quante volte ha toppato. Berger vede bene come ha visto da vicino Rosberg,
    togliamo anche 25 punti ad alonso per gioco di squadra della Ferrari e vediamo a carte pari cosa succedera’.

  11. Vincenzo

    27 ottobre 2010 at 20:33

    Non condivido in maniera più assoluta la tesi di Berger.

  12. Frenk

    27 ottobre 2010 at 20:50

    Non solo Bergher dovrebbe cambiare pusher,c’è anche chi trova la scusa per togliere 25 punti ad Alonso!!!!!!!!

  13. alcatraz

    27 ottobre 2010 at 20:59

    guardato e rigurdato l’incidente di webber,non sembra proprio che l’abbia fatto apposta,ma forse puo’ sembrare l’ultimo tentativo disperato di tornare in pista o un grosso mavaf…………che cazzata ho fatto!!!!
    dico solo una cosa,cari piloti quando smettete…..smettete veramente anche di straparlare inutilmente
    ti prego schumy quando smetterai anche tu di guidare non fare come loro

  14. John

    27 ottobre 2010 at 23:15

    Ecco: gli effetti dell’incidente al Temburello emergono dopo anni… Stavolta Berger la fa grossa grossa a favore di Vettel…

    Gerardino, cambia qualche cosa a colazione, perché ti rimane tutto sullo stomaco e poi spari minch… sciocchezzuole…

    Su Rosberg, non vorrei che avere tenuto dietro Schumacher lo abbia talmente esaltato da fargli dimenticare ogni prudenza…verbale…

  15. Webberfan

    28 ottobre 2010 at 08:10

    Nessuno pùò credere invece che l’unica ragione sia che Webber una volta toccato il muro si sia subito tirato fuori dalla pista per poter ripartire? L’impatto con Rosberg è avvenuto fuori dalla pista, all’interno del cordolo. Pensate che voleva buttare fuori Alonso o Hamilton e lasciare vincere Vettel? Certo che se in mezzo secondo ragiona tutte ste cose è un genio!

  16. Mauro

    28 ottobre 2010 at 16:22

    Berger ha ragione. Penso la stessa cosa.

  17. Victor

    28 ottobre 2010 at 16:50

    Berger faceva ridere come pilota (in McLaren ha vinto solo un granpremio perchè Senna lo ha lasciato passare mentre Senna stesso vinceva 2 titoli mondiali!) e fa tutt’ora ridere come commentatore degli eventi motoristici…forse pensava di commentare la gara degli autoscontri del suo paesiello austriaco…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Il nipote di Gerhard Berger ha un futuro in Formula 1

Si chiama Lucas Auer, ha 22 anni, e correrà nella serie tedesca DTM con Mercedes, ma Toto Wolff ha detto che ha "tutto il necessario" per iniziare una carriera in F1
Buon sangue non mente: il nipote di Gerhard Berger – ex pilota di Formula 1 nelle stagioni 1984-1997 – è