Alonso punta al 2016: “Meglio che i problemi ci siano ora che il prossimo anno”

Partito con gomma Soft, lo spagnolo aveva recuperato posizioni importanti fin dallo start

Alonso punta al 2016: “Meglio che i problemi ci siano ora che il prossimo anno”

È stata un’altra gara dura per Fernando Alonso, soprattutto quando finalmente la monoposto esprime il potenziale per andare a punti, e ce la fa, ma col tuo compagno di squadra. Dal Gran Premio di Monaco la McLaren si aspettava, finalmente, di poter assicurarsi i primi punti del Mondiale e così è stato. Ma se Jenson Button non può che gioire, quello più deluso è lo spagnolo che nel Principato accusa il secondo ritiro consecutivo della stagione.

Partito con gomma Soft nuova, Alonso, recupera posizioni importanti al via e, oltre alla penalità di 5 secondi per l’incidente con Hulkenberg, l’iberico è stato costretto al ritiro per un problema al cambio causato da un surriscaldamento interno: “La nostra progressione è stata straordinaria guardando i nostri risultati fino a questo punto – ha commentato Alonso – Avere questi problemi quest’anno va bene, vuol dire che non si ripeteranno l’anno prossimo quando, si spera, potremmo lottare per il Mondiale. Anche se questi risultati possono sembrare relativamente inutili, ma bisogna continuare a migliorare. È frustrante perché potevamo finire a punti con entrambe le macchine per la prima volta in stagione”.

La McLaren, che sta lavorando in maniera aggressiva per portare costantemente aggiornamenti in pista, si starebbe concentrando in particolar modo su motore, aerodinamica, affidabilità e prestazione pura: “Quello che ci sta accadendo è la normale conseguenza di non essere riusciti a disputare i test invernali in maniera ottimale. Anche se in Canada potremmo soffrire più del dovuto, in Austria e in Ungheria, che sono due piste che dovrebbero adattarsi alla MP4-30 speriamo di poter portare a casa un altro buon risultato“, ha concluso.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. lucaraikkonen

    25 Maggio 2015 at 10:30

    Misa che al 2016 ci puntano in tanti… e i grigi e i rossi partono un po avanti… vedremo.

  2. Alecx

    25 Maggio 2015 at 10:46

    Non credo cmq che la Mercedes nel 2016 sarà lenta, se ci fosse un mondiale da giocare fra tre squadre: Mercedes, Ferrari e McLaren, sarebbe uno spettacolo assoluto, da appassionato me lo auguro.

    Per il resto, beh in Canada, che è una pista di motore, temo che la McLaren sarà ben lontana dai punti, anche se Honda dovrebbe portare gli aggiornamenti utilizzando i primi gettoni di sviluppo.

  3. Emanuele

    25 Maggio 2015 at 11:46

    Per il 2016 credo che la renault con la sua pu abbia più possibilità di trovare il bandolo della matassa rispetto alla honda che cmq migliorerà ma non sarà in grado di giocarsela con mercedes e ferrari

  4. rossoferrarisempre

    25 Maggio 2015 at 13:30

    illuso, piu che un pilota sembra un esperto in automotivazione e coaching!!

  5. ridas22

    25 Maggio 2015 at 14:21

    Sarebbe meglio non averli i problemi. L’unica cosa positiva per ora per la McLaren è che quest’anno non chiuderanno a zero punti. Mi chiedo da un po’: ci pensate cosa sarebbe successo se la Ferrari dopo 5 GP fosse stata a zero?

  6. dj ultra

    25 Maggio 2015 at 21:56

    e’ ormai 6-7 anni che pensi al prossimo anno mi sa che ci andrai in pensione

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Aston Martin, Alonso ipotesi per il 2021?

Vettel e Alonso potrebbero sfidarsi per un sedile in Aston Martin nel 2021
Potrebbe esserci Fernando Alonso nell’immediato futuro del team Aston Martin. Secondo quanto riportato dalla stampa britannica, il marchio inglese starebbe