F1 | Red Bull, Horner crede che il GP del Canada possa essere il punto di svolta per Verstappen

Il buon weekend del pilota olandese è frutto anche di un nuovo approccio scelto con il team anglo-austriaco

F1 | Red Bull, Horner crede che il GP del Canada possa essere il punto di svolta per Verstappen

L’inizio di stagione non è stato semplice per Max Verstappen, spesso protagonista di prestazioni opache, di incidenti e polemiche che sembrano averlo portato in un tunnel negativo da cui è difficile uscire. La buona prestazione e il podio conquistato nel Gran Premio del Canada, secondo Chris Horner, potrebbero essere un punto di svolta per la stagione del giovane pilota olandese, che indubbiamente deve fare un cambio di passo per continuare a progredire prima di puntare davvero al titolo mondiale.

Intervistato dal sito della Formula 1, il team principal della Red Bull ha tenuto a difendere il proprio pilota, rimarcando come un periodo negativo possa accadere a chiunque, in qualsiasi sport: “Ha fatto un ottimo lavoro in Canada. È un talento che fa emozionare. In ogni sport c’è un periodo in cui allo sportivo le cose non vanno bene come per gli altri” – ha detto Horner -. “E questo è stato chiaro agli occhi di tutti, una cosa pubblica. Speriamo che la fortuna ora lo aiuti e che possa essere un punto di svolta per lui. In Canada ha ottenuto delle ottime prestazioni per tutto il weekend.

Nel paddock ha fatto molto scalpore l’assenza nei box di Jos Verstappen, il padre del giovane pilota Red Bull, da molti considerato come una presenza che pian piano sta diventando poco gradita nel box del team anglo-austriaca. Parlando a riguardo, Horner ha ammesso che la scelta è stata presa in comune, anche se al momento non è ancora stato programmato se riproporre questo nuovo approccio in futuro: “Ora ha un approccio leggermente differente, è da solo. Credo che sia la prima gara in cui non ha gente in cui faccia le cose da sé senza persone intorno, sicuramente è qualcosa di differente. È impossibile dire se abbia contribuito o meno. Sta ancora maturando come pilota, continuando a fare esperienza. È qualcosa che è stato discusso con lui, ma è anche qualcosa tra di lui e le persone che solitamente stanno con lui. Al momento non abbiamo intenzione di continuare con questo nuovo approccio, era qualcosa che volevamo provare per il weekend del Canada. Max è stato completamente immerso nel lavoro del team durante il fine settimana, tutto il merito va a lui per l’ottima prestazione” ha poi concluso il team principal Red Bull.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

F1 | Red Bull, Horner crede che il GP del Canada possa essere il punto di svolta per Verstappen

Il buon weekend del pilota olandese è frutto anche di un nuovo approccio scelto con il team anglo-austriaco

di 14 giugno, 2018
F1 | Red Bull, Horner crede che il GP del Canada possa essere il punto di svolta per Verstappen

L’inizio di stagione non è stato semplice per Max Verstappen, spesso protagonista di prestazioni opache, di incidenti e polemiche che sembrano averlo portato in un tunnel negativo da cui è difficile uscire. La buona prestazione e il podio conquistato nel Gran Premio del Canada, secondo Chris Horner, potrebbero essere un punto di svolta per la stagione del giovane pilota olandese, che indubbiamente deve fare un cambio di passo per continuare a progredire prima di puntare davvero al titolo mondiale.

Intervistato dal sito della Formula 1, il team principal della Red Bull ha tenuto a difendere il proprio pilota, rimarcando come un periodo negativo possa accadere a chiunque, in qualsiasi sport: “Ha fatto un ottimo lavoro in Canada. È un talento che fa emozionare. In ogni sport c’è un periodo in cui allo sportivo le cose non vanno bene come per gli altri” – ha detto Horner -. “E questo è stato chiaro agli occhi di tutti, una cosa pubblica. Speriamo che la fortuna ora lo aiuti e che possa essere un punto di svolta per lui. In Canada ha ottenuto delle ottime prestazioni per tutto il weekend.

Nel paddock ha fatto molto scalpore l’assenza nei box di Jos Verstappen, il padre del giovane pilota Red Bull, da molti considerato come una presenza che pian piano sta diventando poco gradita nel box del team anglo-austriaca. Parlando a riguardo, Horner ha ammesso che la scelta è stata presa in comune, anche se al momento non è ancora stato programmato se riproporre questo nuovo approccio in futuro: “Ora ha un approccio leggermente differente, è da solo. Credo che sia la prima gara in cui non ha gente in cui faccia le cose da sé senza persone intorno, sicuramente è qualcosa di differente. È impossibile dire se abbia contribuito o meno. Sta ancora maturando come pilota, continuando a fare esperienza. È qualcosa che è stato discusso con lui, ma è anche qualcosa tra di lui e le persone che solitamente stanno con lui. Al momento non abbiamo intenzione di continuare con questo nuovo approccio, era qualcosa che volevamo provare per il weekend del Canada. Max è stato completamente immerso nel lavoro del team durante il fine settimana, tutto il merito va a lui per l’ottima prestazione” ha poi concluso il team principal Red Bull.

http://f1grandprix.motorionline.com/f1-red-bull-horner-crede-che-il-gp-del-canada-possa-essere-il-punto-di-svolta-per-verstappen/