Webber è stato fortunato per non aver subito alcuna penalità a Sepang

Secondo il team boss di un team rivale l'australiano andava punito

Webber è stato fortunato per non aver subito alcuna penalità a Sepang

Mark Webber è stato la vittima dell’ormai famosa polemica “Multi-21” a Sepang, ma il comportamento dell’australiano ha fatto storcere il naso all’interno del paddock.

Dopo che il suo compagno di squadra Vettel ha ignorato gli ordini di scuderia ed ha sorpassato il compagno, durante la manovra di sorpasso Webber ha accennato ad una spinta verso il muretto dei box a ben 300 km/h.

Dopodichè ha mostrato il dito medio al compagno e dopo la fine della gara sotto la bandiera a scacchi ha tagliato la strada a Vettel come atto finale della sua frustrazione e della sua rabbia.

Nonostante tutto la FIA è rimasta in silenzio e nessun commissario ha aperto un’inchiesta.

“Altri piloti sarebbero stati puniti per molto meno” ha dichiarato un anonimo team boss rivale della Red Bull al corrispondente di Auto Motor Und Sport, Michael Schmidt.

Stefano Rifici

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

71 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati