Ufficiale: la FIA esclude il GP di Germania dal calendario

La Germania perde il Gp di Formula 1 per la prima volta in 55 anni

Ufficiale: la FIA esclude il GP di Germania dal calendario

La Federazione Internazionale ha ufficialmente escluso il Gran Premio di Germania dal calendario mondiale di Formula Uno. Nonostante il grande impegno della FIA e il supporto della Mercedes, gli organizzatori della corsa non sono riusciti a trovare un accordo con Bernie Ecclestone, interrompendo di fatto tutte le trattative in corso per il salvataggio dell’evento. I tanti problemi economici del ‘Ring hanno giocato un ruolo chiave in questo improvviso addio, costringendo la Germania a salutare, almeno temporaneamente, il circus della Formula Uno.

Il Gran Premio di Germania tornerà in calendario già dalla prossima stagione, precisamente ad Hockenheim, anche se l’esclusione del Nurburgring deve far riflettere sulla politica sempre più estrema portata avanti da Mr E e sulla gestione dello storico tracciato situato a nord della Germania. Il calendario scende quindi a “soli” 19 eventi, con un solo GP in ben sette settimane. Infatti, oltre alla classifica pausa estiva nel mese di agosto, avremo altre tre settimane di interruzione tra il GP d’Inghilterra e quello d’Ungheria.

Roberto Valenti
Twitter: @RobertoVal94

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

12 commenti
  1. Radioattivo

    21 Marzo 2015 at 00:45

    Più che la FIA è stato Ecclestone a fare in modo di perdere un altro GP storico.

    Ormai la F1 sta collassando. Tra un pò arriveremo ad avere 3 gran premi con 2 scuderie in totale.

  2. Federico Barone

    21 Marzo 2015 at 07:55

    Bene. Ora tocca a Monza rifiutare, alla prossima esosa richiesta di Ecclestone (e di FIA/teams).

  3. bobby

    21 Marzo 2015 at 08:37

    io sono per i cambiamenti ecclestone fa bene bisogna guardare avanti la prossima tappa in italia sarà forse mugello

    • Pappolus

      21 Marzo 2015 at 12:33

      E al mugello dove superi, sul rettilineo???

      • bobby

        21 Marzo 2015 at 13:12

        ma perche sui attuali circuiti i sorpassi si vedono?basta correre come ha montecarlo tutto qua

      • and.90

        22 Marzo 2015 at 14:30

        Basta correre come a montecarlo?!?!? Cioè tu stai dicendo che vorresti che tutte le gare siano con circuiti cittadini, dove la partenza decide tutte le posizioni di arrivo?
        Secondo me tu soffri di demenza senile come il vecchio ecclestone

    • AntonioX

      21 Marzo 2015 at 13:35

      Non daranno mai due Gp all’Italia … a meno che non arrivi un grossissimo sponsor che paghi l’iscrizione

    • Federico Barone

      21 Marzo 2015 at 15:05

      Non è questione di cambiamenti o meno, ma delle elevate richieste economiche che Ecclestone (a nome anche di FIA e dei teams, sia chiaro, perchè sono tutti sulla stessa barca) avanza agli organizzatori delle corse/gestori dei circuiti.

      Lo scorso anno Hockenheim ha registrato solo 52.000 spettatori e 2 milioni di Euro di perdite.

      Faccio notare che Hockenheim si trova in Germania, nel Sudovest (Baden-Württemberg, insieme alla Baviera il Land tedesco più ricco) e che la Mercedes domina la F1-wrestling da inizio 2014.

      Se non ci sono spettatori a queste gare… significa che qualcosa non funziona.

  4. melino

    21 Marzo 2015 at 13:30

    correre come a montecarlo, bella cacata…

  5. gr8wings

    21 Marzo 2015 at 15:20

    Trovo assurdo che gli organizzatori debbano pagare certe cifre e poi avere l’evento in perdita per il forte calo di spettatori.
    La musica è cambiata, gli eventi si facciano in revenue sharing, altrimenti possono andare a correre nel deserto, tanto è Formulanoia comunque.

  6. desmodromico

    21 Marzo 2015 at 17:12

    la prossima a saltare sara monza?Bene avanti cosi!

  7. Dariok

    22 Marzo 2015 at 10:26

    spero che Ferrari & Co facciano , come minacciato/promesso qualche anno fa, una competizione alternativa, non sui tilkodromi

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati