Test F1 Barcellona 2018: Hamilton chiude la settimana di test al top

Con le medium la Mercedes si lascia alle spalle McLaren e Ferrari

Test F1 Barcellona 2018: Hamilton chiude la settimana di test al top

Lewis Hamilton scrive il suo nome in fondo alla prima settimana di test invernali al Montmelò. Il pilota della Mercedes, che fino ad oggi era stato avvistato in pista solamente al lunedì pomeriggio, ha messo a segno il miglior tempo, 1:19.33, girando esclusivamente con la gomma medium. Secondo crono per la McLaren di Vandoorne, che ha mantenuto a lungo la testa della classifica, sfruttando però il vantaggio di utilizzare la mescola più performante, la hypersoft. Terzo tempo per la Ferrari di Vettel, equipaggiata invece con le soft. Completano la classifica Vettel, Magnussen, Alonso, Sainz, Stroll Perez, Verstappen, Gasly, Hulkenberg, Bottas, Leclerc, Ericsson e Sirotkin.

Cronaca – Al mattino l’attività in pista è caratterizzata da asfalto bagnato e piloti al lavoro con gomme full wet e intermedie. Per recuperare il tempo perso al mercoledì, la direzione gara cancella la consueta pausa per il pranzo, permettendo ai team di girare liberamente fino alle 18.00. Così, quando ci avviciniamo alle ore più calde della giornata, la pista comincia ad asciugarsi e i piloti passano un po’ alla volta alle gomme slick. Alle 13.00 in punto è Nico Hulkenberg il più veloce, con il tempo di 1:26.604 e la mescola soft. Alle sue spalle Gasly, Bottas – con le medium – Verstappen, Vandoorne, Ericsson, Sirotkin, Magnussen, Vettel e Perez, tutti su intermedie.

Un minuto dopo le 13, quando si cominciano a vedere le prime slick in pista, Bottas fa di nuovo suo il miglior tempo. Con le supersoft Ericsson è invece terzo. Fuori anche Vettel, che sceglie le soft. Mescola gialla anche per Hulkenberg, che passa così al comando in 1:22.507. Ma è Vandoorne a fare la scelta più morbida di tutti, e con la hypersoft conquista la cima in 1:20.899. La MCL33 non si schioderà per un bel po’, limando il proprio crono sino a 1:19.854.

Alle 14.00 la McLaren guida il gruppo davanti a Vettel, Hulkenberg, Bottas, Gasly, Ericsson, Magnussen, Verstappen, Perez e Sirotkin. Gomma soft per Ferrari Renault e Haas, supersoft per Toro Rosso e Sauber, hypersoft per McLaren, Mercedes e Red Bull con le medium, ultrasoft per la Force India, mentre la Williams ha ancora le intermedie. Hamilton fa il suo primo ingresso in pista, con le medium, passando in pochi giri dalla decima alla quinta piazza. Quando sta per scadere la sesta ora di test, la MCL33 tocca per prima quota 100 giri. E prima uscita pomeridiana anche per Stroll con la Williams. Con le soft Leclerc strappa la decima piazza e il suo primo crono di giornata. A metà pomeriggio, Vandoorne è sempre leader davanti a Vettel, Magnussen, Hamilton, Perez, Gasly, Stroll, Hulkenberg, Bottas, Verstappen, Ericsson, Leclerc e Sirotkin. Mercedes e Red Bull montano le medium, Toro Rosso e Sauber la supersoft, il resto su soft, fatta eccezione per la McLaren, con la mescola rosa.

Magnussen passa alle supersoft e Alonso dà il cambio a Vandoorne. Sainz a Hulkenberg. Hamilton nel frattempo è salito al secondo posto. Con la gomma soft lo spagnolo della McLaren si infila al quinto posto. Hamilton, sempre con le medium, si porta in testa in 1:19.753. Ma il suo crono viene cancellato per il taglio di una chicane. A due ore dalla fine, Vandoorne torna così al comando davanti al britannico. Seguono Vettel, Magnussen, Sainz, Alonso, Stroll Perez, Gasly, Hulkenberg, Bottas, Leclerc, Verstappen, Ericsson e Sirotkin.

Con le supersoft Alonso si porta in quarta posizione. Verstappen lascia i box su soft ma poco dopo finisce nella ghiaia e chiama in causa la bandiera rossa. Poco dopo la ripartenza, anche Gasly, ricordiamo con il motore Honda sulla sua STR13, raggiunge quota 100 giri. Intanto Magnussen si è portato al terzo posto con le SS e Hamilton si è ripreso il miglior crono, 1:19.333, sempre con le medium. A un’ora dalla fine, la Mercedes è in testa davanti a Vandoorne, Magnussen, Vettel, Alonso, Sainz, Stroll Perez, Verstappen, Gasly, Hulkenberg, Bottas, Leclerc, Ericsson e Sirotkin.

La Haas viene surclassata dalla Ferrari di Vettel, seconda, che gira in 1:20.241 con le gomme soft. Breve uscita di pista, con relativa bandiera rossa, per la Williams di Stroll. Poco dopo la ripartenza spetta a Vettel toccare quota 100 giri. Ultimi 15 minuti: Alonso saluta le supersoft per le soft. Nella fasi finali, anche a causa del calo delle temperature, non si assiste a variazioni significative nella lista dei tempi. Hamilton, con le medium, chiude i test al comando davanti a Vandoorne e Vettel, rispettivamente su gomma hypersoft e soft.

Test F1 Barcellona 2018, Giorno 4 – Tempi, risultati e giri

1 Lewis Hamilton Mercedes 1m19.333s – 69
2 Stoffel Vandoorne McLaren/Renault 1m19.854s 0.521s 110
3 Sebastian Vettel Ferrari 1m20.241s 0.908s 120
4 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 1m20.317s 0.984s 96
5 Fernando Alonso McLaren/Renault 1m20.929s 1.596s 51
6 Carlos Sainz Renault 1m20.940s 1.607s 60
7 Lance Stroll Williams/Mercedes 1m21.142s 1.809s 54
8 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m21.973s 2.640s 65
9 Max Verstappen Red Bull/Renault 1m22.058s 2.725s 35
10 Pierre Gasly Toro Rosso/Honda 1m22.134s 2.801s 147
11 Nico Hulkenberg Renault 1m22.507s 3.174s 49
12 Valtteri Bottas Mercedes 1m22.789s 3.456s 60
13 Charles Leclerc Sauber/Ferrari 1m22.808s 3.475s 59
14 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m23.825s 4.492s 79
15 Sergey Sirotkin Williams/Mercedes 1m31.979s 12.646s 47

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati