Sebastian Vettel critico nei confronti dei grid boys

Il pilota della Ferrari ha sostenuto di voler parlare direttamente con Ecclestone della questione

Sebastian Vettel critico nei confronti dei grid boys

Le chiamano pit girls, grid girls. Sono una delle figure chiave negli sport a motore, fanno parte dell’intrattenimento. Sono le ragazze che, ormai da tradizione, tengono i numeri o gli ombrelli ai piloti. Eppure, anche la Formula 1 ha deciso che sia arrivato il momento di fare un passo in avanti, magari con un occhio alla parità dei sessi, tanto che in occasione del Gran Premio di Monaco, hanno fatto il loro debutto sulla griglia di partenza i grid boys, ragazzi, e non le tradizionali ombrelline, che hanno accompagnato i piloti sul rettilineo di partenza.

Non è la prima volta assoluta per la Formula 1. Era già successo in occasione di alcune edizioni del Gran Premio di Europa che ha preso il via sul Valencia Street Circuit, anche se in quell’occasione era presente un numero equo di accompagnatori di sesso maschile e femminile. Eppure, questa novità non ha attirato la benevolenza di Sebastian Vettel che in conferenza stampa non ha nascosto tutto il suo disappunto: “Parlerò con Bernie a questo proposito”, ha sostenuto al Kölner Express il quattro volte Campione del Mondo di Formula 1.

In base alle ultime indiscrezioni, la decisione di affidarsi ai ragazzi, è stata presa dai promotori del Gran Premio di Monaco. Una scelta politically correct, giunta proprio pochi mesi dopo la decisione del Mondiale Endurance che ha annunciato di voler rimuovere il protocollo delle ragazze in griglia a partire dal 2015, una mossa che interesserà anche la prestigiosa 24 Ore di Le Mans.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

12 commenti
  1. Ray74

    26 Maggio 2015 at 10:56

    Buuuuh! Fatti valere Seb!

    • lucaraikkonen

      26 Maggio 2015 at 23:37

      Piu gnocca meno chiacchiere 🙂

    • Ray74

      27 Maggio 2015 at 10:26

      Metteteli nelle gare femminili sti boys(poveri piloti)! Ah lo spot Renault nel mio commento noh, eh!

  2. morriss

    morriss

    26 Maggio 2015 at 10:57

    francamente sono altre (e molto piu serie) le cose di cui dovrebbe occuparsi la F1. questo è solo gossip!!!

  3. mluder

    26 Maggio 2015 at 11:34

    @morriss
    In effetti c’hai ragione, sono altre le cose di cui occuparsi, sopratutto perché io sinceramente mai notati sti grid boys e se non ci fosse stato sto articolo credo che sarebbe passato in sordina… comunque sempre meglio le pit girls.

  4. emiliozrx

    26 Maggio 2015 at 12:10

    Anche a Vettel piace la f@@a WLF 🙂 🙂 🙂

  5. gr8wings

    26 Maggio 2015 at 15:39

    Il colpo di grazia alla Formula noia …

  6. Underdog

    26 Maggio 2015 at 21:53

    Quella di Vettel era una battuta..
    Che cmq e da prendere seriamente, togli il sound dei motori, togli le belle donne che rimane?
    Donne e motori = gioie e dolori

  7. Augu

    26 Maggio 2015 at 23:21

    Cazzate..nel Circo vanno bene tutti…scimmie leoni giraffe e prestigiatori…tanto a cosa servono???????? A noi interessa del piede a manetta..mica della marca delle scarpe..mah…

  8. Jess

    26 Maggio 2015 at 23:47

    ahaha, grande Seb, si vede che ha bisogno di caricarsi prima della gara!!!!

  9. Controaltare

    27 Maggio 2015 at 13:28

    Una settimana fa ho scritto in maniera provocatoria e scherzosa che la formula 1 sta diventando uno sport per ricchioni…
    Si vede che mi hanno preso sul serio..

  10. GF

    27 Maggio 2015 at 18:16

    Dal prossimo gp saranno troppo provocanti anche i grid boys e si passerà alle grid suore

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati