Schumacher trasferito a casa per continuare la riabilitazione in un ambiente famigliare

A casa è presente anche uno staff medico di una quindicina di componenti

Schumacher trasferito a casa per continuare la riabilitazione in un ambiente famigliare

Michael Schumacher è tornato a casa e continuerà la riabilitazione in un ambiente famigliare. Secondo le indiscrezioni del magazine tedesco Bild am Sonntag, il sette volte campione del mondo di Formula 1 sarebbe stato trasferito nella sua casa di Gland assieme a uno staff medico di una quindicina di componenti per continuare la riabilitazione. Dopo otto mesi di lotta, dal giorno in cui cadde rovinosamente con gli sci sulle nevi di Meribel, lo scorso 29 dicembre 2013, l’ex ferrarista è tornato a casa dopo esser stato adeguatamente seguito e curato prima, nell’Ospedale Universitario a Grenoble e poi nella clinica riabilitativa di Losanna.

“Lo staff medico che segue Schumacher è stato adeguatamente preparato dai nostri specialisti – ha sottolineato un portavoce della struttura ospedaliera svizzera – I trattamenti stanno proseguendo e siamo a sua completa disposizione”. Proprio la scorsa settimana, la portavoce di Schumacher, Sabine Kehm, aveva emesso un comunicato stampa dove assicurava che il suo assistito non era stato trasferito a casa a causa di una condizione clinica non cambiata significativamente.

Eleonora Ottonello

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati