Rosberg: “Orgoglioso di quanto fatto a Monaco”

In Canada Mercedes cercherà di sfruttare il suo motore per ripetere il buon risultato

Rosberg: “Orgoglioso di quanto fatto a Monaco”

Anche Mercedes è pronta alla trasferta canadese. Fresca di una prestazione da incorniciare con Rosberg, considerate le difficoltà registrate finora da imputare soprattutto all’improvviso degrado degli pnemuatici e di un podio mancato per pochissimo con Hamilton, la scuderia di Stoccarda punta a ripetere o perlomeno ad avvicinarsi a quanto messo in mostra nel Principato.

“Il Gp del Canada è un evento grandioso durante il quale riceviamo moltissimo supporto dal pubblico – il commento di Nico – Come circuito è uno dei miei preferiti, ma è piuttosto difficile per via della bassa deportanza e della severità con le gomme. Il weekend di Monaco è stato fantastico e sono orgoglioso di quanto fatto, spero quindi che anche in questa occasione si possa replicare la performance”.

“Il Gilles Villeneuve è un tracciato dove sono sempre andato forte e dove ho avuto la fortuna di vincere per tre volte, inclusa la passata stagione – ha detto Lewis – E’ ad alta velocità, divertente da percorrere e poi agevola chi frena tardi. Come stile non è molto diverso da quello monegasco e prevede un set-up simile adatto a salire sui cordoli, dunque mi aspetto di vedere le nostre monoposto davanti seppure bisognerà stare attenti alle coperture. Dopo la vittoria di Nico nel team tutti sono di buon umore e stanno lavorando sodo per segnare altri importanti risultati durante la stagione”.

“L’ultimo gran premio è stato davvero speciale e ci ha avvicinato alla top 3 tra i costruttori  – la considerazione del team principal Ross Brawn – Entrambi i piloti hanno passato diversi giorni a Brackley in fabbrica per lavorare a stretto contatto con la squadra e con Paddy Lowe. Nonostante ci sia ancora tanta strada da fare sono fiducioso per il prosieguo”.

“Dobbiamo cercare di essere realisti sulle nostre possibilità a Montreal, di certo i tracciati ad alta velocità si adattano alla perfezione al nostro motore – il punto del boss Mercedes Toto Wolff – Il fatto che abbiamo segnato le ultime quattro pole significa che siamo veloci, ciò che conta ora è migliorare la domenica pomeriggio. A Montecarlo ce l’abbiamo fatta grazie anche alle caratteristiche uniche del circuito, qui potremo avere un quadro più veritiero dei progressi fatti”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

15 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati