Raikkonen: “Vogliamo essere davanti ma non siamo ancora abbastanza veloci”

In gara siamo un po’ più forti nel confronto con la Mercedes

Raikkonen: “Vogliamo essere davanti ma non siamo ancora abbastanza veloci”

Kimi Raikkonen – Poche ma piene di fiducia le parole di Kimi Raikkonen nella conferenza stampa che oggi ha aperto ufficialmente il weekend di Sepang, sede del secondo Gran Premio dell’anno. “Siamo in una posizione migliore rispetto alla fine della scorsa stagione, ma ovviamente dobbiamo ancora migliorare”, ha risposto quando gli è stato richiesto di valutare la situazione dopo la gara d’apertura. “Vogliamo essere davanti ma non siamo ancora abbastanza veloci, soprattutto in qualifica. In gara siamo un po’ più forti nel confronto con la Mercedes. Penso che sarà un anno divertente, anche se per me Melbourne non è stato un inizio ideale, dopo il danno subito in partenza e i problemi nei pit-stop. Queste sono cose che possono accadere, ma almeno siamo stati veloci. Sono sicuro che ci aspettano grandi battaglie, anche se, come ho già detto, dobbiamo lavorare ancora molto per arrivare dove vogliamo; ma finora abbiamo fatto un buon lavoro”.

Anche se la gara di Melbourne di Kimi non è stata all’altezza delle aspettative, il finlandese si è trovato molto bene con la SF15-T e ha spiegato come questo sia l’effetto di una combinazione di due fattori: la nuova monoposto si adatta meglio al suo stile di guida ed è un grande passo avanti, in generale, rispetto alla vettura dello scorso anno. “E’ tutto l’insieme che è migliorato molto, non solo il motore, ma anche il telaio. Ma non si può quindi indicare un solo settore in cui si sono fatti progressi rispetto all’anno scorso. Tutti stanno lavorando come una vera squadra e le cose stanno andando nella direzione giusta, le persone stanno dando il massimo e facendo un buon lavoro. Come ho detto, siamo ancora agli inizi. Dobbiamo ancora lavorare sodo e migliorare, ma per come siamo partiti, finora possiamo dire di aver lavorato bene”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

7 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati