Pirelli, le mescole per le gare di F1 in Bahrain, Spagna e Monaco

Medium/Soft a Sakhir, hard/soft a Barcellona, soft/super soft a Monte Carlo

Pirelli, le mescole per le gare di F1 in Bahrain, Spagna e Monaco

Pirelli ha annunciato le mescole per altri tre Gran Premi di Formula 1: Bahrain, Spagna e Monaco.

A Sakhir i team utilizzeranno le mescole medium e soft utilizzate in Australia e Cina prima di passare alle hard e soft per Barcellona: il fornitore italiano ha scelto queste mescole per affrontare al meglio gli alti carichi laterali sul Circuit de Catalunya e, al contempo, offrire una buona varietà per le strategie.

A Monte Carlo la Pirelli porterà per la prima volta nel 2012 la sua mescola super soft, insieme alla mescola soft.

Paul Hembery ha dichiarato: “Le nostre scelte quest’anno sono mirate a favorire lo sviluppo della prestazione. Solo la mescola super soft è la stessa dell’anno scorso: le altre mescole sono più morbide e più veloci, progettate per favorire gare più combattute e offrire una maggiore varietà nelle strategie”.

Pirelli, le mescole per le gare di F1 in Bahrain, Spagna e Monaco
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. TifosoRosso

    3 aprile 2012 at 14:10

    Le mescole per il Bahrain sono delle speciali hard antiforatura da proiettile…

  2. Iron Maiden

    3 aprile 2012 at 14:40

    Medium e soft per il Bahrain!? Ma siamo sicuri che il GP si farà???? Vista la difficile situazione che ci sta là………. Io francamente non ne sentirei la mancanza, ma spero per quei poveracci (gli abitanti del Bahrain) che la situazione si risolva!!!!!

  3. Maria

    3 aprile 2012 at 17:31

    Ma in Bahrain al posto delle monoposto correranno coi carri armati? (scusate la battutaccia!!!)

  4. Alex HAMALORAI

    3 aprile 2012 at 19:02

    Il problema di cui si discute riguardo al Bahrain, lo trovo superfluo, perchè che il gp si faccia oppure no, non cambierà le cose.

    Anzi, forse paradossalmente sarebbe meglio per la loro popolazione che il go si facesse in modo da avere 4 giornate con gli occhi del mondo puntati e possibilità del risalto mediatico per condannare le violenze.

    A noi, se il gp non si facesse, cambierebbe poco, 1 domenica in pù tra il gp cina e la spagna.

    Siamo proprio sicuri che il non far svolgere il gp sia il modo più adatto?

  5. Der Kaiser

    3 aprile 2012 at 20:28

    SINCERAMENTE SIAMO FINITI NEL RIDICOLO ANZI PEGGIO, NELL’ASSURDO… MA E’MAI POSSIBILE CHE SIA IL “GOMMISTA” A DECIDERE LE GOMME E NON IL PILOTA?! STIAMO PARLANDO DEL CAMPIONATO MONDIALE PILOTI NON DELLE MACCHINE O DELLE GOMME, PORCACCIA MISERIA!!!

    • Alex HAMALORAI

      4 aprile 2012 at 18:28

      @ DerKaiser

      Leggendo il tuo commento mi è venuto il dubbio che forse non ti è chiara una cosa.

      La Pirelli quando impone la scelta dei pneumatici da portare in un determinato gp, lo decide in base al tipo di manto stradale e alle temperature alle quali i pneumatici saranno imposti.

      Per fare un esempio: sarebbe stato impossibile vedere le supersoft rosse in Malesia, perchè quello di Sepang essendo un tracciato molto “rugoso” le disintegrerebbe dopo pochissimi giri, stessa cosa succederebbe in Catalunya.

      Mentre porterà a Monaco le soluzioni supersoft e soft per via dell’asfalto stradale liscio con poco grip.

      Questo per dirti che la Pirelli non porta le gomme che je pare così a caso.

      Io non vedo problemi, perchè qualsiasi gomma portino, ogni team ha sempre a disposizione la mescola più morbida e quella più dura e poi decideranno le squadre le strategie da adottare.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati